Diffamazione: niente carcere ma rischi seri per i giornalisti (anche sul web)

Il testo del provvedimento, già votato alla Camera e passato in commissione Giustizia al Senato, è giunto in aula. E’ scomparso il carcere, ma è stato sostituito da multe fino a 10.000 € , fino a 50.000 se l`offesa consiste nell`attribuzione di un fatto falso, la cui diffusione sia avvenuta con la consapevolezza della falsità. Il pericolo viene non solo dagli articoli ma anche dai commenti dei lettori

Leggi