Fisco: indagati 48 imprenditori. Riciclavano denaro evaso in criptovalute

L’accusa è aver evaso tasse per dieci milioni di euro e poi riciclato il denaro in criptovalute. La Guardia di finanza ha eseguito misure cautelari nei confronti di 48 imprenditori, in gran parte cinesi, attivi del commercio all’ingrosso di abbigliamento e calzature, accusati, a vario titolo di associazione per delinquere, riciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte nonché il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per circa 14,5 milioni di euro.

Leggi