Articoli sul tema ‘centrodestra’

A Palazzo Grazioli

Vertice centrodestra con Salvini, Berlusconi, Meloni: accordo per le regionali. Il Cavaliere: «Presto al governo». Allarme M5S

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Top News

La riunione Salvini, Giorgetti, Berlusconi e Meloni – fanno sapere fonti della Lega al termine dell’incontro – è servita a chiarire alcune questioni in vista delle regionali. Sul territorio, dove le alleanze con gli esponenti locali di Fi e Fdi funzionano e hanno portato buoni risultati sarà riproposta la formula. Slitta a lunedì il Cdm su migranti e reddito di cittadinanza

I dossier sul tavolo

Vertice Berlusconi-Salvini: verso Foa presidente Rai. Ma anche pubblicità in tv e alleanza alle amministrative

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano

E’ vero che gli azzurri hanno incassato il sì del leader della Lega a considerare il centrodestra «una condizione necessaria», ma la Lega fa sapere che i piani restano distinti e che il governo con i cinque stelle ha l’obiettivo di arrivare fino alla fine dalla legislatura

La regione che cambia pelle

Toscana: il Pd ha perso la strada. Ora vince chi sa ascoltare la gente

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento, Politica

Non basterà un congresso per rimettere in marcia il Pd. E non basterà nemmeno ritrovare un minimo di compattezza in un partito ormai piccolo, diviso e litigioso. Per ripartire davvero da sinistra ci vorrebbe un bagno di umiltà oggi impensabile. Il centrodestra ha saputo cogliere le richieste della gente

Cambiamento epocale dopo mezzo secolo

Elezioni: ribaltone in Toscana. Il centrodestra dilaga. Il Pd cade dappertutto. Regione a rischio

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Top News

Palazzo Sacrati Strozzi sede della Regione Toscana

Luigi De Mossi ha preso la testa e, come al Palio, è stato il primo a superare la fatidica soglia in Piazza del Campo. Così il Pd e la Sinistra hanno perso Siena. A vantaggio di un centrodestra che ha saputo espugnare anche Pisa e Massa. E che ora insidia Firenze, Prato e la stessa poltrona della presidenza della giunta regionale

Svolta storica in tre province

Elezioni Toscana: il centrodestra conquista Siena, Pisa e Massa. Il Pd resiste solo a Pescia e Campi Bisenzio

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

A Pisa il nuovo sindaco è Michele Conti candidato di Lega, FI e FdI, che ha battuto Andrea Serfogli. A Siena Luigi De Mossi, con il 50,8% batte di misura il sindaco uscente Bruno Valentini (Pd) fermo al 49,2%. A Massa Francesco Persiani è al 56,6% e batte senza problemi Alessandro Volpe, sindaco uscente

Il voto di domenica 10 giugno

Elezioni comunali in Toscana: Siena, Massa, Pisa «feudi rossi» a rischio

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento, Politica

Un Pd sconvolto dal voto del 4 marzo, pronto a scagliarsi con foga nella polemica contro Di Maio e Salvini, ma non ancora pronto a partorire una nuova  proposta politica, domenica 10 giugno potrebbe addirittura perdere tre comuni storicamente amministrati dalla Sinistra: Siena, Massa e Pisa. E rischia anche nelle isole e in realtà più piccole

Via alle grandi manovre per il voto

Elezioni, Silvio Berlusconi: «Centrodestra unito vincerà. Io scenderò in campo»

di Redazione - - Cronaca, Politica, Top News

«A chi mi chiede quale sarà il futuro del centrodestra – ha scritto – rispondo che alle prossime elezioni non immagino altra soluzione che quella di una coalizione di centrodestra unita, con Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, destinata seriamente a prevalere anche per la possibilità di una mia candidatura».

Politica in stallo in un Paese allo sbando

Quirinale: entro giovedì il premier del governo di servizio. Ma l’assemblea M5s dice no. Il voto? Forse il 22 luglio

di Sandro Bennucci - - il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano, Top News

Nel bel mezzo dell’estate, con probabili 40 gradi e parte degli elettori già in vacanza. Anche l’assemblea del M5s ha paventato il rischio astensione, ma l’avrebbe risolto così: al sud gli elettori non vanno in vacanza, quindi potrebbero rispondere alla chiamata alle urne, mentre al nord, dove pescano Lega e centrodestra, la gente sarebbe al mare o all’estero