La nave passò vicino al Giglio per un saluto

Concordia, cartografo: «Schettino mi ordinò di cambiare rotta»

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

L'ex comandante Schettino al processo di Grosseto

Prima della partenza da Civitavecchia il comandante Schettino mi disse di aspettare sul ponte, poi mi ordinò di programmare una variazione della rotta Civitavecchia-Savona per passare accanto al Giglio. Così l’ufficiale cartografo Simone Canessa, testimone sentito oggi al processo di Grosseto sulla Costa Concordia. Cambio di rotta per un saluto.

Bomba d’acqua in Maremma in un paio di giorni

Maltempo Grosseto, chiesto il riconoscimento dello stato di emergenza regionale

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Bomba d'acqua nel grossetano, danni ingenti

L’unità operativa di crisi della prefettura di Grosseto ha chiesto il riconoscimento dello stato di emergenza regionale a seguito della seconda bomba d’acqua che ha colpito la Maremma nord nel giro di un paio di giorni. Nubifragio tra sabato e domenica e ieri. Colpiti i comuni di Gavorrano, Scarlino, Massa Marittima e Follonica.

Il corpo del figlio ritrovato ieri a 7km dal luogo della scomparsa

Maltempo, riprese le ricerche dell’uomo disperso nel grossetano

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Riprese le ricerche del padre 45enne disperso nel grossetano

Sono riprese di primo mattino le ricerche del turista svizzero Markus Link, 45 anni. L’uomo è stato travolto con il figlio di 6 anni dalla furia del torrente Satello, nel grossetano, nella notte tra sabato e domenica. Il corpo del bambino è stato ritrovato ieri poco dopo le ore 13, a circa a 7 chilometri dal luogo in cui era stata rinvenuta l’automobile. Ricerche molto complicate.

Blitz della polizia di Lucca, base operativa in un campo nomadi

Rapine in villa, 7 arresti in Toscana

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Blitz della polizia di Lucca contro le rapine in villa

La polizia di Lucca ha arrestato 7 persone accusate di associazione per delinquere, rapina, furto, lesioni personali e porto illegale di armi. Le indagini della squadra mobile dopo la recrudescenza dei reati di natura predatoria in Versilia hanno consentito di individuare il gruppo criminale, composto da slavi, romeni e italiani di etnia rom, specializzato in rapine e furti in abitazione.

Oggi in aula il cartografo Simone Canessa

Concordia processo: 10 ore di domande per Iaccarino

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Schettino al processo di Grosseto

Seduta fiume, ieri, al processo della Concordia, per ascoltare il primo ufficiale di coperta, Giovanni Iaccarino. Il teste ha risposto per circa dieci ore, dalle 9:30 alle 19:40 (con eccezione di due pause di pochi minuti) alle domande della Procura e degli avvocati delle parti. Oggi è prevista la deposizione in Aula del cartografo della Concordia Simone Canessa e di Salvatore Ursino, ufficiale in addestramento.

Gabrielli, movimento fisiologico ma a maggior ragione fare presto

Concordia: il mare sposta leggermente la nave, al via interventi urgenti

di Redazione - - Cronaca

Lavori di stabilizzazione sulla Concordia in vista dell'inverno

A tre settimane dalla rotazione della nave proseguono i lavori di messa in sicurezza della Costa Concordia all’Isola del Giglio. Un’operazione, quella della rotazione, conclusa con successo anche se a preoccupare i tecnici adesso sono le condizioni meteo in vista dell’arrivo dell’inverno: La nave ha subito un leggerissimo spostamento, ha detto il Commissario per l’emergenza Franco Gabrielli.

Dopo il grido del Papa tutti parlano di vergogna ma non di responsabilità

Lampedusa: vergogna a chi?

di Il Centurione - - Cronaca, Lente d'Ingrandimento

Guardia Costiera

Non è ancora chiaro a chi fosse indirizzato il rimprovero di Papa Francesco e di quanti, presidente Boldrini in testa, gli sono andati dietro. Fermo il dolore per la tragedia, si continua per ora a non fare nulla di concreto per evitare che situazioni del genere possano ripetersi. Va invece avanti solo lo scontro ideologico.

Schettino ripeteva «Ho fatto un guaio»

Concordia, l’ufficiale testimone: «Dopo 10 minuti la nave era persa»

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Un momento del naufragio della Costa Concordia

Dopo dieci minuti avevamo perso tutto, la mia percezione era che la nave era persa: così l’ufficiale Giovanni Iaccarino nella ricostruzione del naufragio della Costa Concordia testimoniando al processo di Grosseto. Sapevamo che stavamo affondando in pochi minuti. Proiettato in aula anche un video fatto girare dai pm sulla nave gemella Costa Serena per ricostruire l’accaduto: Schettino -dice Iaccarino- aveva le mani nei capelli e diceva ‘Ho fatto un guaio’.