Sarà la base operativa dove lavoreranno oltre 100 tecnici

Isola del Giglio, arriva la nave Micoperi 30. Ripulirà i fondali devastati dal relitto della Concordia

di Sandro Addario - - Cronaca, Economia, Top News

La nave Micoperi 30 davanti all'Isola del Giglio (foto Edmondo Zanini/Micoperi)

È attesa nelle prime ore di oggi 22 aprile davanti all’isola del Giglio, la nave cantiere «Micoperi 30». Sarà impegnata almeno fino alla fine del 2015, per ripulire il fondo del mare, dove la Costa Concordia (naufragata nel 2012) ha lasciato oltre 120 mila metri cubi di rifiuti

Il peschereccio affondato è a 400 metri di profondità

Mediterraneo: perché la tomba dei 700 migranti resterà negli abissi

di Sandro Addario - - Cronaca, il Blog di Sandro Addario, Lente d'Ingrandimento

MEDITERRANEO CENTRALE – È su un fondale a una profondità di circa 400 metri il peschereccio affondato la notte maledetta di domenica 19 aprile tra la Libia e Lampedusa. Con il suo carico di centinaia di persone rinchiuse nella stiva e impossibilitate solo a muoversi. Settecento, novecento, un numero che nessuno saprà mai. È la […]

La straordinaria novità presentata da 3 ricercatori

Arriva il pene biorobotico. Gli scienziati del Sant’Anna di Pisa battono l’impotenza maschile. E aiutano chi vuol cambiare sesso

di Redazione - - Cronaca, Economia, Tecnologia

Il piano sanitario regionale è scaduto da 4 anni

Sarà la prima protesi robotica dell’organo genitale maschile. Obiettivo: superare i limiti degli interventi di sostituzione o di impianto e controllare la protesi con gli stimoli del sistema nervoso. Sia la disposizione che il tipo dei sensori sono studiati appositamente per ottimizzare il ritorno sensoriale

Non è corretto considerarlo acquisito e spendibile

Economia: Bankitalia e Ufficio finanziario del parlamento contestano il tesoretto di Renzi

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

La scoperta di un tesoretto di 1,6 miliardi era stato l’annuncio ad effetto di Renzi – uno dei tanti – al termine del Consiglio dei Ministri che aveva approvato il Documento di Economia e finanza. Adesso Bankitalia e l’Ufficio parlamentare del bilancio ridimensionano le previsioni del Governo e non considerano per ora attendibile l’intervento promesso