Le targhe più buffe di Firenze

Da via delle Brache a vicolo dello Scandalo: quando la toponomastica fa sorridere

di Giulia Ghizzani - - Cultura

La toponomastica fiorentina è ricca di esempi buffi e divertenti

Impazzano sul web le immagini che ritraggono le vie più curiose e divertenti di Firenze. In effetti, nel capoluogo non mancano esempi insoliti, come via delle Brache, via delle Belle Donne o Chiasso del Buco. Che dire, poi, di via delle Cornacchie, via del Pesciolino e largo del Ranocchietto? La toponomastica fiorentina offre davvero molte targhe simpatiche: impossibile non sorridere e non accontare tutti.

Film sulla band apre una cinerassegna

I Depeche Mode al museo Marini

di Marco Ferri - - Cultura

I Depeche Mode al Museo Marino Marini di Firenze. Ma non in concerto, bensì protagonisti della trama del film d’esordio (Our Hobby is Depeche Mode di Jeremy Deller e Nick Abrahams, Regno Unito, 2007, 72′) di un’interessante rassegna cinematografica.

Capire le divisioni tra cattolici e protestanti

Ora anche in italiano le Resolutiones di Lutero

di Marco Ferri - - Cultura

Copertina Resolutiones

La casa editrice Claudiana pubblica a cura di Paolo Ricca le Resolutiones: il commento di Lutero alle 95 tesi di Wittenberg. Si tratta delle tesi con le quali Martin Lutero si oppose alle indulgenze papali proprio di Leone X. Contro di esse il Papa pubblicò una bolla, che dallo stesso frate agostiniano tedesco fu data alle fiamme, praticamente l’atto d’inizio della dando inizio alla Riforma Protestante.

Poesia contemporanea

RIFLESSI

di Graziella Taffuri - - Cultura

  Fasci di luce argento sdraiati sopra il mare tremuli ed impazienti aspettano la luna… Brillano le scintille, gettandosi dall’alto, felici di cadere nel morbido giaciglio ch’accoglie piano ognuna…   Gocce di luce che nel fluir son tutte d’un formato mi lasciano capir ch’è facile sognare. Nel buio della notte, quel che m’ha incantato, è […]

Il direttore generale del Mibac

Nastasi: “Per il Maggio ci vuole Mandrake”

di Redazione - - Cultura

Salvatore Nastasi

Secondo Salvatore Nastasi, ex commissario del Maggio Musicale Fiorentino, il recente commissariamento ”non è derivato da politiche di personale ma da politiche di bilancio: se il commissario è Mandrake (cioè un mago, ndr) e risolve tutti i problemi non ha certo bisogno di toccare il personale, ma questa è una sua scelta, ne parliamo fra sei mesi”

Visibile dopo il restauro

Il Tempietto della Cappella Rucellai, capolavoro tra classicità e contemporaneo

di Cristina Degl'Innocenti - - Cultura

Cappella Rucella Alberti (Foto Dario Lasagni)

Riapre la Cappella Rucellai. E con essa si apre alla città la visione di quel piccolo capolavoro che fu ed è il Tempietto del Santo Sepolcro, opera di Leon Battista Alberti. Restaurato grazie al sostegno della Fondazione Marino Marini di Pistoia si potrà visitarlo utilizzando un passaggio aperto all’interno della chiesa di San Pancrazio, oggi Museo Marino Marini.