Boeri (Inps) smentisce il premier: le sentenze si eseguono

Pensioni e statali: il duello di Renzi con la Consulta e i sindacati è solo all’inizio

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento, Politica

Palazzo Chigi aveva rinviato il DEF per inserirvi la previsione di un tesoretto virtuale di 1,6 miliardi, da utilizzare forse a scopo elettorale in vista delle regionali. Ma la sentenza sulle pensioni ha mandato in fumo il suo disegno. E lui si appresta a disubbidire ai giudici. Anche se il presidente dell’istituto di previdenza è di parere diverso

La decisione dopo il vertice del comitato per l'ordine e la sicurezza

Fiorentina-Siviglia: ordinanza antialcol del prefetto Varratta. Chiusura anticipata di bar, ristoranti, minimarket e circoli privati

di Redazione - - Cronaca, Economia, Sport

Il prefetto di Firenze Luigi Varratta

Il provvedimento è motivato dal fatto che “sussiste una potenziale situazione di rischio per l’ordine e la sicurezza pubblica connessa al consumo di bevande alcoliche ed alla prevedibile dispersione di un elevato numero di contenitori di vetro e, soprattutto, all’uso degli stessi come corpi contundenti o armi improprie”

La soluzione dovrebbe uscire dal Consiglio dei ministri del 18 maggio

Pensioni, perequazione: Renzi vuol rinviare la decisione perché teme di perdere milioni di voti alle regionali. Ma l’Ue vuole i conti subito. La tabella

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Il rebus dell’applicazione della sentenza della Corte costituzionale è difficile da risolvere per l’esecutivo, stretto fra la paura (per il Pd) di venire punito dagli elettori e l’obbligo di far conoscere le sue scelte. Con le elezioni il 31 maggio, Renzi vorrebbe rinviare, ma Bruxelles incalza e Padoan lo convince a intervenire prima

Fallita l'intesa proseguiranno le agitazioni

Scuola: i sindacati minacciano il blocco degli scrutini. A vuoto l’incontro con il governo

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Dialogo fra sordi, anche se qualche timido passo in avanti sembra sia stato fatto ma non è stato ritenuto sufficiente. Continuerà il confronto ma si minacciano nuove manifestazioni che potrebbero portare a impedire la regolare conclusione dell’anno scolastico