Articoli sul tema ‘Firenze’

E' l'edizione numero 82

Firenze, Mostra dell’Artigianato 2018: dal 21 aprile all’1 maggio le eccellenze italiane e mondiali

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia

una cinquantina di paesi esteri (come Algeria, Bhutan, Cina, Costa d’Avorio, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, India, Marocco, Nepal, Perù, Polonia, Thailandia, Tunisia, Turchia, Uzbekistan, ecc.), con il VIETNAM a fare la parte del leone come paese Ospite d’Onore

Giovedì 19 aprile alle 20

Firenze: al Cinema Adriano si proietta il «Don Pasquale» di Donizetti in diretta dal Teatro alla Scala

di Roberta Manetti - - Cinema, Cultura

Il direttore è Riccardo Chailly, la regia di Davide Livermore. Protagonisti Ambrogio Maestri (Don Pasquale), Rosa Feola (Norina), René Barbera al debutto scaligero come Ernesto, Mattia Olivieri (Malatesta) e Andrea Porta nella parte del Notaro. Le scene sono dello stesso Livermore e di Giò Forma, i costumi di Gianluca Falaschi, le luci do Nicolas Bovey e i video di D-Wok. Versione integrale, nella revisione secondo la partitura autografa di Piero Rattalino

Da giovedì 19 a domenica 22 aprile

Firenze: al Teatro di Rifredi Lorenzo Baglioni con «I racconti del bar sport»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Uno spettacolo di Angelo Savelli, tratto da tre distinti libri di Stefano Benni: “Bar sport” del 1976, “Bar sport 2000” del 1997 e “Pane e tempesta” del 2009. In scena accanto allo showman fiorentino gli strampalati musicisti della sua band: Marco Caponi al sax, Lorenzo Furferi alle tastiere, Pietro Guarracino alla chitarra, Emanuele Bonechi alla batteria e Alessandro Cianferoni al basso per un serrato ping pong ping pong tra l’interpretazione divertita e divertente dei grotteschi testi di Benni e le altrettanto deliranti canzoni composte per l’occasione da Lorenzo con il fratello Michele

Oltre tremila ciclisti in gara

Ciclismo: Morrone vince la granfondo Firenze De Rosa. Florence Bike Festival chiude con 10mila presenze

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia, Sport

Nel percorso che da Firenze e dal Piazzale Michelangelo si è inerpicato verso Fiesole per immettersi nel Mugello (il medio da 106 km con e il lungo di 144 km, con una pendenza che tocca picchi del 13% e vette che sfiorano i 900 m sul livello del mare), decisiva è stata la salita di via Salviati, resa nota dai Mondiali di Ciclismo del 2013. La pisana Simona Parente vince la gara al femminile