Articoli sul tema ‘migranti’

Il taglio degli stipendi dei parlamentari non è una priorità

Migranti e sicurezza: Salvini contro Di Maio, Fico e la Chiesa, non arretro di un millimetro

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Il vicepremier Salvini resta in completo disaccordo con il M5S e la Chiesa in merito alla questione sicurezza e migranti, non arretra di un millimetro e conferma che non parteciperà al vertice di palazzo Chigi con i sindaci, qualora il premier Conte lo convocasse

E servono due anni per il ricorso alla Consulta

Migranti e sicurezza: prefetti in campo per verificare l’applicazione del decreto

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano

Lo strumento dell’ispezione prefettizia potrebbe essere messo in campo nei confronti dei sindaci disobbedienti che, da Palermo a Napoli, hanno detto di non ottemperare alla Legge sulla sicurezza che introduce il divieto di iscrizione all’anagrafe per i richiedenti asilo. I pareri dei professori Santoro e Pellegrino

L'annuncio del vicepremier

Migranti, Di Maio: «Accoglieremo donne e bambini delle 2 navi ong»

di Redazione - - Cronaca, Politica, Top News

«Malta faccia sbarcare subito donne e bambini da quelle imbarcazioni e li mandi in Italia. Li accoglieremo. Siamo pronti ancora una volta a dare, come sempre, una lezione di umanità all’Europa intera. Questa Europa – aggiunge – così non va, la cambieremo con le prossime elezioni europee. Ma i bambini non possono pagare il prezzo di un’Europa che si gira dall’altra parte per non vedere».

L'intervento deciso del governo

Migranti, Palazzo Chigi ai sindaci: «Inaccettabile il non rispetto della legge»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Palazzo Chigi: «Sono inaccettabili le posizioni degli Amministratori locali che hanno pubblicamente dichiarato che non intendono applicare una legge dello Stato. Il nostro ordinamento non attribuisce ai Sindaci il potere di operare un sindacato di costituzionalità delle leggi: disapplicare una legge che non piace equivale a violarla, con tutte le conseguenze»