Articoli sul tema ‘ocse’

I dati dei due enti permettono di sperare nella ripresa

Economia: l’Ocse rivede al rialzo le stime del Pil e l’Inps certifica il calo della disoccupazione

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Lente d'Ingrandimento

Segnali positivi vengono lanciati dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse), che stima per l’Italia un aumento del Pil di 0,4 punti percentuali superiore alla stima di novembre. Ma sono incoraggianti anche i dati dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale sull’indennità di disoccupazione (Aspi), diminuita a vista d’occhio

Ma sarebbe alta la fiducia nel Governo

OCSE: la corruzione percepita in Italia è la più alta in Europa (90%)

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia

La Svezia è il Paese con la più bassa percezione di corruzione, inferiore al 15% e la più alta fiducia nel Governo (55%). Il Paese dove la fiducia nel Governo è più alta è la Svizzera con percentuali vicine all’80% nonostante la corruzione percepita sia intorno al 25%. In Germania la fiducia è superiore al 60% nonostante la percezione della corruzione si avvicini al 40%

Il Segretario generale incoraggia il premier, ma gli lancia un monito

OCSE, non bastano le parole: «Governo Renzi, bene le riforme, a patto che vengano realizzate»

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

L’Ocse – Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico – valuta positivamente il programma di riforme lanciato dall’Italia, in particolare la riforma del mercato del lavoro, il Job Act. Ma avverte: occorre che le riforme vengano realizzate concretamente per portare gli effetti benefici attesi.

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico boccia il Bel Paese

L’OCSE vede un 2015 ancora nero per l’economia italiana: la crescita non riparte

di Camillo Cipriani - - Economia, Lente d'Ingrandimento, Politica

Gli esperti hanno pubblicato le loro valutazioni delle economie dei Paesi dell’Eurozona. L’Europa cresce ancora troppo lentamente e la ripresa non dà segni di decollo. In Italia anche il prossimo sarà un anno difficile per crescita e occupazione. Il macigno del debito pubblico frena la ripresa