Primo piano

A Palazzo Pitti firmò un accordo con Craxi. Leggi cosa disse

Quando la Thatcher venne a Firenze per combattere il terrorismo. E vedere il Corridoio Vasariano

di Marco Bastiani - - Reportage

Margaret Thatcher (1925-2013)

La premier britannica Margaret Thatcher, morta oggi all’età di 87 anni, visitò Firenze in forma ufficiale il 12 marzo 1986, dove – a Palazzo Pitti – firmò un trattato con il presidente del consiglio italiano, Bettino Craxi, sulla lotta contro il terrorismo.

La comunicazione di Scino (Pd) in Consiglio

Tubi del gas scoperti: allarme sicurezza in viale Aleardi

di Giulia Ghizzani - - Politica

Consiglio comunale ricco in Palazzo Vecchio (autore: Sailko fonte: Wikipedia)

Allarme sicurezza in viale Aleardo Aleardi. A segnalare al Consiglio comunale le preoccupazioni dei cittadini della zona, il vicepresidente dell’assemblea Salvatore Scino (Pd), che ha parlato degli interventi effettuati nell’area da Toscana Energia definendoli “sciatti e disorganizzati”. La comunicazione di Scino ha aperto i lavori dei consiglieri nel Salone dei Duecento.

Interventi per oltre 2 milioni di euro

Mondiali di ciclismo: partono i lavori di adeguamento sulle strade

di stefania ressa - - Cronaca

Partono i lavori di adeguamento delle strade in vista dei Mondiali di Ciclismo 2013

Partono i lavori per gli interventi di adeguamento del tracciato fiorentino dei Mondiali di ciclismo 2013, l’attesissimo evento di settembre che avrà una ricaduta positiva sul comparto turistico, alberghiero ed economico della Regione. Si tratta di interventi di oltre due milioni di euro messi in atto da Provincia e Regione.

Il caso dei senegalesi senza biglietto sul treno

Immigrazione, tra legalità e conformismo

di Il Centurione - - Lente d'Ingrandimento, Politica

Alcuni giorni fa una ventina di Senegalesi, saliti a Firenze sul treno regionale per Piombino, non intendevano pagare il biglietto, tanto che è dovuta intervenire la polizia. una tale iniziativa potrebbe essere stata incoraggiata da una sorta di comprensione latente verso la loro situazione o, peggio, dalla sensazione di poterla attuare in forza del numero.