Il metodo seguito dal premier per le scelte

Le nomine del Governo: per ora quelle istituzionali. Poi lo staff, compreso Marco Carrai (cybersicurezza)

di Camillo Cipriani - - Cronaca, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento, Politica

Il presidente del consiglio rivendica con orgoglio alla politica il compito di fare le nomine. E ha scelto un criterio di trasparenza totale perché si tratta di indirizzi totalmente istituzionali. Ha assicurato che non ci sono state cordate

Le critiche al provvedimento da parte dei consumatori

Bollette Enel: la beffa dell’aumento delle tariffe elettriche. La protesta di migliaia di lettori di Firenze Post

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Gli strali sono rivolti soprattutto verso il Governo, Matteo Renzi e le Associazioni dei consumatori, che non reagiscono. A parte alcuni commenti ironici, che fanno comprendere l’arrabbiatura delle persone, ci sono considerazioni amare che danno l’idea delle situazioni di grave disagio, come quella di un piccolo imprenditore che, per il salasso ..energetico, si vedrà costretto a chiudere l’attività

tensioni a Torino e a Milano

Primo maggio 2016: Mattarella, un Paese che esclude i giovani si condanna da solo. Dai sindacati a Genova stoccate a Governo e confindustria

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Intanto, dalla manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil, in corteo poi in piazza per i comizi a Genova, sono dure le stoccate al Governo (ma anche a Confindustria). Durissimo l’intervento di Susanna Camusso contro Matteo Renzi

L'esternazione su Facebook

Primo Maggio, Toscana, il governatore Enrico Rossi: «Lottiamo per il lavoro e contro il capitalismo che sfrutta»

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

il governatore della Toscana Enrico Rossi

«La lotta per il lavoro e per i diritti del lavoro _ scrive il presidente della Regione – si ripropone in tutta la sua attualità e urgenza, in questo nuovo secolo segnato da troppe diseguaglianze e da un capitalismo che vuole sfuggire a ogni regola che non sia quella del profitto»

Misure accresciute per regolare il flusso degli ingressi

Migranti Ue: La germania e altri cinque Paesi chiedono la proroga di sei mesi per i controlli alle frontiere

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

La Germania e altri cinque Paesi dell’Unione europea – cioè Francia, Austria, Belgio, Danimarca e Svezia – intendono prolungare di altri sei mesi a partire dal 13 maggio i controlli di frontiera reintrodotti nello spazio Schengen.