Il Pdl: non rimpiazzi gli assessori che vanno a Roma

Costi della politica, la frusta su Rossi

di Redazione - - Politica

L'invito di Alberto Magnolfi: nessun rimpiazzo nella giunta toscana per chi va via

‘Se ci sono assessori in uscita dalla Giunta, Rossi invece di pensare a rimpasti o rimpastini colga l’occasione per risparmiare un bel pò di soldi pubblici’. Lo chiede il capogruppo Pdl in consiglio regionale Alberto Magnolfi, considerando che Riccardo Nencini e Cristina Scaletti dvoranno dire addio alla poltrona in giunta.

Ma non sia la fine del bipolarismo

di Marco Bastiani - - il Blog di Marco Bastiani, Lente d'Ingrandimento, Politica

‘Se voti Grillo voti solo uno strillo’, diceva un simpatico banner che girava sui social network in campagna elettorale. A urne chiuse e a risultato (quasi) acclarato, è ormai chiaro che gli italiani hanno strillato parecchio: contro il Pd, che da vincitore assoluto si è trasformato nuovamente in aspirante perdente, contro il Terzo polo che è stato bastonato come mai nessuna rottamazione si sarebbe sognata di fare e anche contro il Pdl che da partito guida del Paese si ritrova oggi nella condizione di aspirare al massimo a un governissimo dai dubbi risultati.

Elezioni: uscite eccellenti

L’ecatombe dei cattolici toscani

di Francesco Butini - - Politica

A urne chiuse, per la crudele legge della politica, l’attenzione si concentra sui nuovi parlamentari, i passati rischiano di essere lasciati nell’oblio. il destino più eclatante riguarda i candidati del più vasto mondo dei cattolici impegnati in politica, ex democristiani o presunti tali. La rappresentanza parlamentare dell’Udc toscana è stata cancellata, e nelle altre liste i candidati provenienti da quel mondo spariscono, a parte quelli imbarcati nel Pd..

Bersaniani alla ricerca di una maggioranza

Pd, Rossi e Manciulli strizzano l’occhio ai grillini

di Marco Bastiani - - Politica

Anche Andrea Manciulli apre al disagio grillino

Lo aveva anticipato ieri, a spoglio in corso, il governatore Enrico Rossi, lo aveva detto chiaramente Nichi Vendola nella notte, ora tutto lo stato maggiore del Pd inizia l’operazione ‘avvicinamento’ al Movimento 5 Stelle. Bersani, nell’attesa conferenza stampa del pomeriggio, ha aperto a possibili intese, bocciando invece un governissimo col Pdl e lo stesso segretario toscano, Andrea Manciulli, ha toccato le stesse corde. Che vengono solleticate di nuovo anche da Rossi.

Verso Roma Nencini, Scaletti, Nardella e Di Giorgi

Per Rossi e Renzi rimpasti inevitabili

di Marco Bastiani - - Politica

Cristina Scaletti

Le elezioni politiche hanno anche strascichi amministrativi locali, a iniziare dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze. Il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini è stato eletto al Senato nelle Marche come unico esponente socialista che siederà a Palazzo Madama. Nencini dovrà quindi lasciare libero il posto di assessore al Bilancio in Regione Toscana. Un addio che, a sorpresa, darà anche Cristina Scaletti, unica eletta in Toscana per il Centro democratico di Bruno Tabacci.

Il "Day after"

Delusione Pd-Pdl. Renzi tace, Bini chiede il voto, berlusconiani al palo a Firenze

di Marco Bastiani - - Politica

Gabriele Toccafondi non ce l'ha fatta a meno di clamorosi riconteggi

Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, per ora tace. Ma la risicata e non ancora certa vittoria alla Camera e lo scarso numero di seggi conquistato al Senato fanno del vertice Pd un bersaglio piuttosto semplice. Anche da parte dei neo-eletti. Se il Pd piange per la vittoria sfuggita, il centrodestra non ride. Soprattutto a Firenze: la provincia di Firenze (13,77%) ha il secondo peggior dato del Paese.

Pd, primi dei non eletti Albini e Becattini

I nuovi deputati toscani… se vince Bersani

di Marco Bastiani - - Politica

Dario Nardella new entry a Montecitorio

Il ‘too close to call’ chiesto da Angelino Alfano a tarda notte non autorizza a dare ancora per acquisiti i dati della Camera, ma se – come risulta attualmente dai dati del Ministero dell’Interno – vincerà la coalizione di Pierluigi Bersani, il centrosinistra prenderà 26 seggi in Toscana per la Camera dei Deputati (23 Pd,2 Sel, 1 Centro Deocratico), 12 andranno alle opposizioni così suddivisi: 5 a Grillo, 5 al centrodestra (4Pdl 1 FdI), 2 alla coalizione di Monti. Ecco chi sono gli onorevoli in pectore.