«Segretario eletto solo dagli iscritti», caos dei renziani

Direzione Pd, è scontro

di Massimiliano Mantiloni - - Politica

Le assise entro novembre ma è rivolta dei renziani. Il congresso entro fine novembre, forse il 24. E l’Assemblea nazionale il 14 settembre. Nessun rinvio. Il segretario Epifani non scioglie tutti i nodi e fa arrabbiare i renziani, preoccupati non tanto dalle date quanto dalle regole.

«Riaprirle significherebbe stroncare lo schiavismo delle donne»

Prostituzione, europarlamentare toscano presenta quesito referendario su «case chiuse»

di Redazione - - Politica

Lo hanno presentato stamani in Cassazione. Si tratta di un quesito referendario dal titolo «Abrogazione della Legge Merlin, riapertura delle case chiuse e regolamentazione della prostituzione». Tra i proponenti Claudio Morganti, europarlamentare toscano. La riapertura delle case chiuse, a giudizio dei proponenti, permetterebbe di stroncare lo schiavismo che spesso molte donne, tante minorenni, e uomini sono costretti a subire, senza diritti né doveri.

Il sindaco interviene in consiglio comunale

Torna Renzi: bilancio ok e lotta al degrado. Le opposizioni lo contestano

di Redazione - - Politica

Matteo Renzi

In silenzio da quando chiedeva la testa del ministro dell’Interno Angelino Alfano per la questione kazaka, il sindaco di Firenze è tornato sulla scena politica, anche se per ora solo locale. In consiglio comunale per difendere il bilancio preventivo 2013 alla prova del voto in maggioranza, Renzi ha rivendicato di non aver aumentato le tasse “visto che siamo la città con l’addizionale Irpef più bassa d’Italia”.

«Abbiamo fatto una scelta importante per la Toscana»

Aeroporto e Pit, Rossi: «Maggioranza toscana ha dato bella prova»

di Redazione - - Politica

La maggioranza ha dato una bella prova, è stata autosufficiente, ha retto e si sono aggiunti anche i voti dell’opposizione. Abbiamo fatto una scelta importante per la Toscana: ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi commentando l’adozione del Pit (Piano di indirizzo territoriale).

Scintille in consiglio regionale

Via libera al Pit, potenziamento dell’aeroporto di Firenze più vicino

di Redazione - - Politica

Una veduta dall'alto della pista dell'aeroporto Vespucci di Firenze

Via libera dal Consiglio regionale della Toscana al Pit, Piano di indirizzo territoriale, che consentirà il potenziamento dell’aeroporto di Firenze e la creazione del parco della Piana. Hanno votato a favore dell’adozione del Pit 50 consiglieri: 33 a favore, 15 astenuti e due contrari. Per l’approvazione definitiva si dovrà rivotare, dopo le osservazioni, fra sei mesi.

Oggi il voto decisivo

Aeroporto di Firenze, il Pit all’esame del consiglio regionale (GUARDA ADESSO)

di Redazione - - Politica

Al centro della seduta del consiglio regionale l’integrazione al Piano di indirizzo territoriale (Pit) per la definizione del Parco agricolo della Piana e per la qualificazione dell’aeroporto di Firenze. Il presidente della Regione Enrico Rossi ha detto che “o si vota o si va a casa” mandando un messaggio pesantissimo ai riottosi consiglieri della maggioranza che non vorrebbero avallare lo sviluppo dell’aeroporto di Firenze.

Divisioni su Pit e aeroporto

Regione Toscana, la maggioranza cerca un’intesa o rischio urne

di Massimiliano Mantiloni - - Politica

Seduta rovente quella del Consiglio regionale della Toscana di oggi e domani, banco di prova per la tenuta della maggioranza. Al centro dei lavori l’adozione dell’integrazione al Pit (Piano di indirizzo territoriale) per la nascita del parco agricolo della Piana che contiene il potenziamento dell’aeroporto di Peretola, con la nuova pista parallela-convergente. La maggioranza potrebbe spaccarsi.

L'ideologo del M5s incita alla rivoluzione?

Casaleggio scopre il rischio rivolta

di Paolo Padoin - - Lente d'Ingrandimento, Politica

Roberto Casaleggio, guru del M5s, in un’intervista evoca il pericolo di una rivolta popolare o comunque di gravi rischi per l’ordine pubblico.
Credo che, magari con accenti eccessivi, la previsione non sia però molto lontana dalla realtà. Ma non c’era bisogno di scomodare un guru per avanzare l’ipotesi di possibili disordini.