Strappate alcune tessere del Pd

Napolitano rieletto Capo dello Stato. Ma in piazza Montecitorio la folla protesta

di Giulia Ghizzani - - Politica

Il Consiglio regionale sceglie i tre grandi elettori per il dopo Napolitano

Dopo lunghe giornate di votazioni finite nel nulla, a Roma – finalmente – c’è il nome del nuovo Capo dello Stato. Giorgio Napolitano ha superato il quorum dei 504 voti ed è stato rieletto presidente della Repubblica. Allo scattare del quorum si è registrato un lunghissimo applauso dall’emiciclo.

L'accordo svelato dal deputato Pdl Mazzoni

“Napolitano capo dello Stato, Amato premier”

di Marco Bastiani - - Politica

Giorgio Napolitano

‘Non c’è solo l’accordo su Napolitano Presidente della Repubblica. Se ci sarà la rielezione, l’accordo prevede anche un Governo con Giuliano Amato Premier, Alfano vice e Monti super-ministro’, ha detto il deputato pratese del Pdl, Riccardo Mazzoni, durante una telefonata dal Parlamento, in diretta al tg Toscana tv.

"Siamo indignati per ciò che sta succedendo a Roma"

Caos Pd, forti malumori in provincia di Prato: bandiere del partito ritirate per protesta

di Giulia Ghizzani - - Politica

Elezione del presidente della Repubblica, i malumori nel Pd si moltiplicano. La sezione comunale del Partito democratico di Poggio a Caiano, in provincia di Prato, ha deciso di ammainare le bandiere del partito che sino ad oggi campeggiavano su tutto il territorio comunale. ”Siamo indignati – dichiara il segretario del partito di Poggio a Caiano Francesco Puggelli -, perciò toglieremo tutte le bandiere del Pd dal comune fino a quando questa situazione non sarà risolta”.

Intanto il PD è nel caos

Renzi conquista la Cina, un’agenzia stampa lo definisce il futuro del centro-sinistra

di stefania ressa - - Politica

Matteo Renzi continua a far parlare di sé. Anche oltreoceano. Sbirciando sul web, il sindaco di Firenze pare sia al centro dell’attenzione di Xinhua, agenzia stampa cinese tradotta in 8 lingue tra cui inglese, che qualche giorno fa ha dedicato al rottamatore un approfondimento definendolo il futuro del centro-sinistra. Intanto la situazione in Italia, dopo le dimissioni di Bersani, appare più che mai drammatica.

Su Facebook: "Ieri giochini disgustosi"

Caos Pd, parla Renzi: “Inevitabili e sagge le dimissioni di Bersani”

di Giulia Ghizzani - - Politica

Dopo una giornata, quella di ieri, difficile per il Partito Democratico, il sindaco di Firenze Matteo Renzi torna a parlare. ‘Trovo inevitabile e saggio che Bersani abbia annunciato le sue dimissioni e spero che il mio partito possa subito uscire dalla delicata crisi che stiamo attraversando dal dopo elezioni: nel mio piccolo farò di tutto per dare una mano al Pd e al Paese’, scrive su Facebook.

Il sindaco inaugura la Mostra dell'Artigianato

Quirinale, il Pd chiede il Napolitano bis. Renziani sotto accusa

di Marco Bastiani - - Politica

Matteo Renzi inaugura la mostra dell'artigianato

Stamani Renzi prova a smorzare le polemiche: ‘Il Pd esiste. Ora c’e’ da risolvere la questione del presidente della Repubblica; un problema alla volta. Nelle sedi opportune arriverà la discussione sul Partito democratico’, ha detto alla Fortezza da Basso, aggiungendo che “se il presidente Napolitano accettasse un nuovo incarico al Quirinale sarebbe un fatto molto, molto positivo”

Dopo la bocciatura di Prodi

Quirinale, Bersani si dimette. Il Pd salta in aria

di Marco Bastiani - - Politica

Pierluigi Bersani si dimette

“Fra di noi uno su quattro ha tradito”. Lo ha detto Pier Luigi Bersani all’assemblea dei parlamentari del Pd, riferendosi all’ultimo scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica. “Ci sono pulsioni – ha aggiunto Bersani – a distruggere il Pd”. “Consegno le mie dimissioni dopo il voto del Colle”, ha aggiunto Bersani in una tesissima assemblea al teatro Caprarica di Roma.

Nuovo candidato Pd "bruciato"

Quirinale, salta anche Prodi. E questa volta perde Renzi

di Marco Bastiani - - Politica

Romano Prodi bocciato dal parlamento riunito in seduta comune

Non ce la fa neanche la quarta votazione ad eleggere il prossimo Capo dello Stato. Romano Prodi, nonostante l’abbassamento del quorum a 504 voti, non ha raggiunto il numero minimo di voti necessario. Dieci minuti dopo l’esito del voto Matteo Renzi ha già scaricato il professore: “La candidatura di Prodi non esiste più”, ha detto.

Pioggia di critiche per l'ok a Romano Prodi

Renzi al rientro da Roma: “Lasciatemi lavorare”. Ma il web rottama il sindaco: “Matteo, addio”

di Giulia Ghizzani - - Politica

‘Lasciatemi lavorare’. E’ di poche parole il sindaco Matteo Renzi: è infatti questa l’unica frase che si è lasciato scappare di fronte ai giornalisti in occasione del suo rientro alla stazione di Firenze da Roma. Il primo cittadino non ha intenzione di rilasciare interviste e non intende rispondere (per adesso) a chi gli chiede dell’appoggio suo e dei “suoi” alla candidatura di Romano Prodi al Colle. Intanto, sul web, la delusione si moltiplica: “Sindaco, addio”, commentano in molti sul profilo Facebook del rottamatore.