Articoli sul tema ‘prosa’

Da venerdì 21 a domenica 23 febbraio

Firenze: al Teatro Niccolini debutta «Molecole d’autore in cerca di memoria», dramma scientifico-civile di Luigi Dei

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Liberamente tratta da II sistema periodico di Primo Levi, l’opera si ambienta entro un immaginario alla Fahrenheit 451 di Ray Bradbury. Qui, Davide Arena, Federica Cavallaro, Fabio Facchini, Nadia Saragoni, Erica Trinchera, Lorenzo Volpe, mettono in scena le connessioni tra la vita e la morte, la scienza e la storia umana, partendo da un singolo atomo di carbonio

Da mercoledì 19 a domenica 23 febbraio

Firenze: al Teatro della Pergola «La commedia della vanità» di Elias Canetti

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

23 attori e 2 musicisti restituiscono al pubblico tutta l’urgenza e la profondità, ma anche il divertimento, del testo di Canetti, che descrive un mondo distopico nel quale sono banditi tutti gli specchi e i produttori degli stessi sono messi a morte. Ma a venir distrutta non è l’autocelebrazione, è l’idea stessa di identità. Attenzione: data la lunghezza dello spettacolo, l’inizio è anticipato di un’ora

Cosa fare di giorno e di sera

Week end 15-16 febbraio a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini alla Pergola, Savall e Les Arts Florissant agli Amici della Musica, la Festa del Gatto Villa Vogel a favore del gattile AMA, Pieraccioni per beneficenza al Teatro Verdi, l’inaugurazione della mostra mostra «Tutankamon: viaggio verso l’eternità» a Palazzo Medici Riccardi, il Carnevale di Viareggio e quello di Foiano della Chiana

Da martedì 11 a sabato 15 febbraio, ore 21

Firenze: al Teatro di Rifredi debutta «Tre rotture» del francese Rémi De Vos

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Uno dei più interessanti autori della nuova drammaturgia europea tradotto da Angelo Savelli. Il classico triangolo declinato in maniera paradossale e grottesca; l’umorismo politicamente scorretto di De Vos affonda il bisturi nello sfinimento dei rapporti di coppia in una società scioccamente edonistica e destinata all’estinzione. In scena Monica Bauco e Riccardo Naldini