Articoli sul tema ‘prosa’

Dal 24 ottobre 2019 al 26 aprile 2010, con un'anteprima dall'11 ottobre

Firenze: ecco la Stagione 2019-2020 del Teatro della Pergola. Il cartellone completo

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Isabelle Huppert fa da apripista; inaugurazione ufficiale coi pirandelliani «Giganti della montagna», interprete e regista Gabriele Lavia; fra i pezzi forti, «Re Lear» con Glauco Mauri e «Arsenico e vecchi merletti» con Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini. Online anche la programmazione completa del Teatro Era di Pontedera, mentre arriva solo a dicembre quella di Scandicci

Da mercoledì 24 a sabato 27 aprile, ore 21

Firenze: al Teatro di Rifredi «Storia d’amore e di calcio» di e con Michele Santeramo

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Si racconta del primo campionato di calcio clandestino della storia. Si gioca in un paese del Sud, tra squadre composte da immigrati. Chi vincerà la finale governerà sulla malavita e sulle attività illecite per un anno … Lo spettacolo conclude  la stagione teatrale 2018-2019; sul palco con l’attore e drammaturgo pugliese, ci Sergio Altamura, che eseguirà dal vivo le musiche originali che ha composto per l’occasione.

Martedì 16 aprile alle 21.15

Calenzano: al Teatro Manzoni Serra Yilmaz porta in scena «Grisélidis», storia vera di una prostituta rivoluzionaria

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Il testo di Coraly Zahonero è tradotto in italiano dalla stessa Serra Yilmaz, che sul palco è affiancata dal sax solista di Stefano Cocco Cantini. La fonte sono gli scritti di Grisélidis Réal, che si impegnò per la legalizzazione della prostituzione in Svizzera e per i diritti delle prostitute francesi

Da martedì 16 a venerdì 19 aprile, ore 21

Al Teatro di Rifredi va in scena «L’ospite – una questione privata», in prima nazionale

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Orchestrando un gioco a tratti beckettiano e con tinte alla Tarantino, Ciro Masella, che firma anche la regia, e Aleksandros Memetaj, nella pièce di Oscar De Summa, si contendono strenuamente il torto e la ragione, il ruolo del buono e quello del cattivo, sul confine malfido e sempre meno netto fra bene e male