Articoli sul tema ‘protezione civile’

Comunicati dalla Regione

Coronavirus in Toscana: 22 morti, oggi 3 aprile. E 226 nuovi contagi

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano, Salute e benessere

E’ cresciuto, oggi 3 aprile, il numero dei morti da coronavirus in Toscana: 22 rispetto ai 15 di ieri. Diminuiscono invece i nuovi contagi: 226, mentre ieri erano stati 406. Molto contenuto l’aumento di ricoveri (+7 rispetto a ieri); e nelle terapie intensive si registra un diminuzione di 7 unità. Aumentate le guarigioni cliniche (da 166 a 216), e anche quelle virali (da 50 a 84)

Comunicati dalla Regione

Coronavirus in Toscana: 9 morti, oggi 1 aprile. E 259 nuovi contagiati (aumentati i tamponi)

di Sandro Bennucci - - Approfondimento, Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Salute e benessere

Sono scesi a 9 i morti per coronavirus in Toscana, oggi primo aprile. Ieri erano stati 13. E sono 259 i nuovi contagiati: in questo caso in crescita rispetto a ieri, quando ne erano stati registrati 195. Questo si spiega con l’ulteriore aumento del numero di tamponi (3.410 nelle ultime 24 ore), e con l’avvio del programma che prevede esami a tappeto nelle Rsa

I numeri del quotidiano bollettino della protezione civile

Borrelli coronavirus: 837 morti (totale 12.428 ), 25 più di ieri, 2.017 nuovi positivi (totale 77.635)

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Salute e benessere, Top News

Ancora non buone notizie dal bollettino giornaliero della protezione civile. Sono 837 le persone morte nelle ultime 24 ore con coronavirus. Ieri  i morti erano stati 812, domenica 756 e sabato 889. Dall’inizio dell’emergenza si sono registrate 12.428 vittime

Dalla protezione civile

Coronavirus: ordinanza per i buoni spesa da 400 milioni firmata. La ripartizione

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano, Salute e benessere

Il testo finale conferma che il contributo per ciascun comune non possa essere inferiore a 600 euro. L’80% del totale, 320 milioni, viene ripartito tra le amministrazioni in base alla popolazione, mentre il 20%, 80 milioni, viene distribuito in base alla differenza tra il reddito pro capite e il reddito medio nazionale