Articoli sul tema ‘Roberto Bolle’

Cosa fare di giorno e di sera

Week end 13-14 luglio a Firenze e in Toscana: Musart festival, spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

L’inaugurazione del Musart Festival con Roberto Bolle, il ballo in piazza Ognissanti per il 14 luglio, Mercantia a Certaldo, il Lucca Summer Festival, il Festival La Versiliana a Marina di Pietrasanta, il Festival della satira politica a Forte dei Marmi, Jazz & Wine a Montalcino, il Cantiere a Montepulciano, la Festa medievale a Monteriggioni

Un nuovo successo l'esibizione con gli American Ballet Theatre

Firenze: Roberto Bolle, la grazia della danza, fra gli applausi in un Mandela forum tutto esaurito

di Donatella Righini - - Cronaca, Cultura

Il divo è garanzia di talento, grazia, bravura, qualità delle scelte coreografiche: ma ogni volta c’è qualche novità, a partire dai Friends. In questa esibizione i componenti i ballerini di New York, di cui Bolle è Principal dal 2009. Oltre a lui si è distinta la mitica Julie Kent, che l’ha affiancato sia nel pas de deux da La Dame aux Camelias, sia nella celeberrima Sinatra Suite di Twyla Tharp

E lunedì 24 novembre al Palmandela c'è Roberto Bolle

Firenze e Toscana, week end di sabato 22 e domenica 23 novembre. Appuntamenti top: da Paolo Hendel ai mercatini di Natale

di Domenico Coviello - - Cronaca, Cultura, Economia, Primo piano

Con l’avvicinarsi del mese di dicembre si entra piano piano in clima natalizio. Le famiglie e i bambini saranno i protagonisti dei primi mercatini a tema n giro per la regione. Ma il fine settimana offre anche teatro, fra comicità, mimi e danza di alta classe. E poi le fiere della pasticceria, a Pisa come a Empoli

Un omaggio alla danza, intesa come materia bella, facile, vicina

Firenze: Roberto Bolle ritorna con l’American Ballet Theatre. Appuntamento il 24 novembre al Mandela Forum

di Donatella Righini - - Cronaca, Cultura

Anche le scelte coreografiche saranno in linea con il pensiero divulgativo di un programma multitasking, in modo che “i neofiti abbiano la possibilità di scegliere fra il classico e il contemporaneo, mentre i conoscitori potranno “scoprire pezzi nuovi”. Come Passage di Marco Pelle, tratto da un video realizzato con Fabrizio Ferri, che farà esso stesso scenografia