Articoli sul tema ‘Simona Bonafè’

La scarpinata della segretaria regionale

Candidatura Pd per la Regione: la Bonafè fa un giro … dove Giani è già passato

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento, Politica

Partito spaccato, se non addirittura frantumato. Che corre seriamente il rischio di perdere la Regione che guida da mezzo secolo. Perchè senza la scelta di un nome sicuro, condiviso e radicato nel territorio, il centrodestra a trazione leghista può tentare il colpaccio

La scelta attraverso le primarie

Regione: il Pd cerca un presidente-sindaco. In pole Eugenio Giani davanti a 4 sfidanti

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano

Eugenio Giani

Sembrano inevitabili le primarie: dove Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale, viene considerato campione di preferenze rispetto agli altri concorrenti, che sarebbero: Simona Bonafè, renziana, eurodeputata e segretaria toscana del partito; Federico Gelli, ora zingarettiano, con un passato ormai lontano da vicepresidente della Regione; Vincenzo Ceccarelli, assessore alle infrastrutture, molto vicino al presidente uscente, Enrico Rossi; Vittorio Bugli, assessore alla presidenza

Dopo il dibattito-scontro con la Bonafè

Politica: Renzi annuncia di voler querelare Susanna Ceccardi per diffamazione

di Redazione - - Cronaca, Politica, Top News

L’ex premier fa sapere che Susanna Ceccardi «sarà querelata e risponderà di diffamazione per quello che ha detto sul Pd e su alcuni di noi». Matteo Renzi lo ha detto nel corso di un dibattito, a Firenze, riferendosi all’incontro/scontro tra la Ceccardi e l’eurodeputata fiorentina Simona Bonafè (Pd) trasmesso su Rai Radio1

Conferenza stampa dopo la vittoria

Pd Toscana: Simona Bonafè prima donna segretario. «Il congresso è finito, il partito è un po’ ammaccato».

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Paolo Padoin, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano

Il giorno dopo il successo netto (oltre il 63%) sull’orlandiano Valerio Fabiani, per lei conta solo il dato della partecipazione alle primarie, «quasi 46mila toscani si sono recati a votare in una domenica di ottobre», ribadisce più volte, e quella che vorrebbe fosse la parola d’ordine del Pd toscano: «Il congresso è finito, lavoriamo insieme per ricostruire un partito che dopo le ultime elezioni è un po’ ammaccato»