Ucciso a colpi di pietra dopo una lite, due arresti

Un quarantenne, nato in Germania ma di origini calabresi, è stato ucciso a colpi di pietra dopo una lite scoppiata la scorsa notte ad Arezzo. Intorno all’1.00 è stato richiesto l’intervento del 118 nella zona della vecchia palestra, dove in una tenda dormivano alcuni senzatetto, sia italiani che extracomunitari. La vittima, Massimo Bosco, era un senza fissa dimora come gli assassini, un romeno ed una italiana. Ucciso per futili motivi.

Leggi