100 anni fa nasceva Artemio Franchi: è stato il più grande dirigente del calcio

Cento anni fa, l’8 gennaio 1922, nasceva a Firenze Artemio Franchi: è stato il più grande e lungimirante dirigente sportivo italiano, nel calcio e non solo. Morì a Siena, in un incidente stradale, il 12 agosto 1983. Firenze e Siena gli hanno giustamente dedicato gli stadi, ma la spinta innovativa di Franchi nel movimento sportivo va al di là di ogni confine municipale e nazionale. Nel mondo, è ricordato come esempio di larghe vedute e diplomazia. Fu presidente della Federcalcio e dell’Uefa e vicepresidente della Fifa

Leggi

Euro 2020: Italia in finale per la quarta volta. Nel 1968 ci arrivò con il lancio della monetina

Il Museo del Calcio di Coverciano conserverà, così è stato detto, la maglia di Jorginho, capace di trasformare il rigore che ha permesso all’Italia di battere la Spagna nella semifinale di Wembley e di conquistare la quarta finale del campionato europeo. Lo stesso museo conserva un altro cimelio che fa parte della storia azzurra: la monetina da 5 franchi francesi che determinò la vittoria dell’Italia nella semifinale del 1968 contro l’Unione Sovietica, dopo 120 minuti finiti 0-0

Leggi

Olimpiadi: l’Italia rischia l’esclusione. Conte e Spadafora firmino il decreto. E vadano a casa!

Se la sanzione dovesse restare, il 23 luglio prossimo l’Italia non potrà sfilare sotto la bandiera italiana. Ai Giochi, in caso di vittoria, non verrebbe suonato l’inno di Mameli, le divise sarebbero neutrali, senza scritta Italia o Ita. Non basta: ai Giochi in Giappone parteciperebbero solo atleti italiani qualificati e a titolo individuale e non le squadre. Esclusi anche i giornalisti, che non avrebbero accrediti

Leggi

La Figc vuole a Roma il nuovo Coverciano. Una scelta contro Firenze, la storia e il buon senso

Durante l’apertura del convegno di Globe Soccer,da Michele Uva, segretario generale della Federcalcio, e quindi braccio destro del presidente Carlo Tavecchio, ha annunciato la scelta che assomiglia a un golpe. Nel centrio tecnico federale sotto Fiesole, il calcio italiano rinacque per opera di Artemio Franchi e Ferruccio Valcareggi dopo le brutte figure in 5 mondiali (’50, ’54, ’58, ’62, ’66), fino a risalire sul tetto d’Europa (1968) e del mondo (1982 e 2006)

Leggi