Superlega: Real Madrid, Barca e Juve non sono pentiti. E attaccano l’Uefa

I ribelli non vogliono accuse, nè sanzioni. I club fondatori della Superlega, Real Madrid, Barcellone e Juventus, deferiti agli organi disciplinari dell’Uefa, hanno scritto una vibrata lettera di protesta. Affermando: «Abbiamo ricevuto, e continuano a ricevere, inaccettabili pressioni, minacce e offese al fine di ritirare il progetto proposto e desistere dal loro diritto/dovere di fornire soluzioni all’ecosistema del calcio mediante proposte concrete e un dialogo costruttivo»

Leggi