Covid: resta il coprifuoco, ma posticipato alle 23. Colori delle Regioni: in base ai letti di terapia intensiva

Cambia il decreto Covid. Resterà il coprifuoco, ma posticipato alle 23. E ancora: i matrimoni ripartiranno a metà giugno, mentre i centri commerciali potranno tornare ad accogliere clienti anche nei fine settimana forse già dal 22 maggio. E non è escluso che si arrivi ad una revisione dei parametri che determinano il cambio di colore delle Regioni: al posto dell’Rt diventerà determinante l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva

Leggi

Primo maggio 2021: mercati rionali aperti a Firenze. Chiusi supermercati e centri commerciali

Chiusi supermercati e centri commerciali per ordinanza della Regione Toscana, sabato primo maggio 2021, ma aperti i mercati rionali di Firenze, in via straordinaria, come annuncia un comunicato congiunto di Anva-Confesercenti e Fiva-Confcommercio per decisione di Palazzo Vecchio.  L’Amministrazione Comunale ha infatti accolto la richiesta presentata dalle due associazioni di categoria del commercio ambulante, che per conto dei propri associati avevano sollecitato un provvedimento di apertura dei mercati per dare un sostegno concreto al settore

Leggi

Bozza decreto: ristoranti, pranzi al chiuso da giugno. Green pass per spostarsi. Coprifuoco dalle 22

Conferma del coprifuoco dalle 22, ritorno delle zone gialle, certificazione verde per gli spostamenti tra le Regioni e le misure scaglionate per le riaperture a partire dal 26 aprile. Il tutto in vigore fino al 31 luglio 2021, data per la quale dovrebbe essere disposta la proroga dello stato d’emergenza. Dal 15 maggio aperte piscine all’aperto. Ristoranti aperti a pranzo, anche al chiuso, da giugno. Dalla stessa data aperte le palestre

Leggi

Dpcm in vigore fino al 5 marzo: Conte ha firmato. Bus e treni: solo 50% dei passeggeri. Sci: stop fino al 15 febbraio

Il nuovo decreto della presidenza del Consiglio con le restrizioni anti contagio da Covid 19 sarà in vigore da domani al 5 marzo. Fra le varie disposizioni si legge che a bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale, con esclusione del trasporto scolastico dedicato, è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al 50 per cento. Sci, centri commerciali e Regioni: ecco le nuove disposizioni

Leggi