‘Ndrangheta in Toscana: le cosche su lavori stradali e concerie. Indagato per corruzione il capo gabinetto di Giani

Per l’accusa, le ceneri di risulta dei rifiuti conciari classificati Keu, altamente inquinanti, sarebbero state miscelate con altri materiali e riutilizzate in attività edilizie. Circa 8.000 tonnellate di rifiuti contaminati sarebbero stati usati nella realizzazione del V lotto della Strada 429. Un altro filone ha portato all’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare, per un totale di 17 arresti che hanno colpito imprenditori contigui alla cosca

Leggi