Eitan deve tornare in Italia: lo ha deciso il tribunale di Tel Aviv

Eitan Biran, il bambino unico superstite della strage della funivia del Mottarone, deve tornare in Italia per vivere con la zia. Lo ha stabilito il tribunale di Tel Aviv, in attesa di qualsiasi diversa sentenza dei tribunali italiani. Eitan era stato portato illegalmente in Israele dall’Italia dal nonno israeliano. La corte ha riscontrato che Biran aveva legami più profondi e si sentiva maggioramente suo agio con la famiglia italiana

Leggi

Eitan: orfano conteso da Italia e Israele. Romanzo familiare con i servizi segreti sullo sfondo

Visto dai suoi 6 anni, il mondo deve apparire brutto, cattivo, ingiusto e ladro d’affetti. Cresciuto in una famiglia che l’ha verosimilmente coccolato prima di farlo salire su quella funivia (il padre gli ha salvato la vita con il proprio corpo), penserà a un sogno terribile. Un incubo. Anche la fuga dall’Italia si ammanta di mistero: si sussurra che il nonno, ex militare ora agli arresti domiciliari, possa aver avuto l’appoggio dei servizi segreti

Leggi