Concordia: il mare sposta leggermente la nave, al via interventi urgenti

A tre settimane dalla rotazione della nave proseguono i lavori di messa in sicurezza della Costa Concordia all’Isola del Giglio. Un’operazione, quella della rotazione, conclusa con successo anche se a preoccupare i tecnici adesso sono le condizioni meteo in vista dell’arrivo dell’inverno: La nave ha subito un leggerissimo spostamento, ha detto il Commissario per l’emergenza Franco Gabrielli.

Leggi

Concordia, Gabrielli: «Resta l’ipotesi Piombino ma decide la Regione»

Sulla destinazione del relitto continuiamo ad avere il riferimento di Piombino ma è la Regione l’ente che ha la responsabilità del trasporto, perché la nave è un rifiuto. Sarà la Regione a dare l’autorizzazione al trasferimento e tutto questo sarà possibile a Piombino se Piombino sarà in grado di accoglierla. A dirlo il capo della Protezione civile Franco Gabrielli.

Leggi

Concordia, Gabrielli: «La destinazione verrà decisa con la Regione Toscana»

Dove andrà la nave Concordia una volta rimossa dall’Isola del Giglio? Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile, risponde a Raiuno: La nave Concordia è un rifiuto. Per i rifiuti bisogna fare i conti con l’amministrazione competente, che è la regione Toscana. Il precedente Governo decise per il porto di Piombino. Vedremo se il porto di Piombino avrà il pescaggio sufficiente.

Leggi

Concordia, prima data utile per la rotazione il 16 settembre

La prima finestra utile per la rotazione della Costa Concordia è il giorno 16 settembre. Lo ha annunciato il Commissario per l’emergenza Franco Gabrielli incontrando la popolazione dell’Isola del Giglio. Si procederà però con bollettini meteomarini alla mano. La Costa Concordia è naufragata il 13 gennaio 2012: le vittime furono 32, due delle quali sono tuttora disperse.

Leggi