Fisco: indagati 48 imprenditori. Riciclavano denaro evaso in criptovalute

L’accusa è aver evaso tasse per dieci milioni di euro e poi riciclato il denaro in criptovalute. La Guardia di finanza ha eseguito misure cautelari nei confronti di 48 imprenditori, in gran parte cinesi, attivi del commercio all’ingrosso di abbigliamento e calzature, accusati, a vario titolo di associazione per delinquere, riciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte nonché il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per circa 14,5 milioni di euro.

Leggi

Maremma: braccianti sfruttati e pagati 2,5 euro l’ora. Deferite tre aziende agricole della Costa degli Etruschi

L’inchiesta, condotta dalle fiamme gialle di Piombino e coordinata dalla procura livornese, è iniziata nel luglio 2019. I tre imprenditori, spiega sempre la Gdf, ricevuti gli avvisi di garanzia, “hanno immediatamente proceduto al pagamento delle sanzioni amministrative nel frattempo già contestate da Gdf e Inps, versando nelle casse dell’Erario circa 5.800.000 euro”

Leggi

Discarica nel Valdarno: cinque indagati per inquinamento. Anche un sindaco e una dirigente regionale

Secondo quanto riporta La Nazione, le accuse vengono contestate al sindaco di Terranuova Sergio Chienni, a Renata Caselli, dirigente del settore bonifiche della Regione Toscana, a Luana Frassineti, amministratore delegato della società Csai che gestisce la discarica, e a Marinella Bonechi e Giampiero Mazzoni, rispettivamente presidente e amministratore della Tb spa di FIRENZE, società che opera all’interno del sito

Leggi

Truffa sostegni covid per 440 milioni: 78 indagati e 35 misure cautelari

Presunta truffa da 440 milioni su stanziamenti dello Stato per aiutare le imprese e i commercianti in difficoltà a causa della pandemia. Soldi che, secondo l’accusa, sarebbero finiti in modo illecito nelle mani di professionisti, imprenditori e commercialisti che non ne avevano diritto. Complessivamente sono 78 le persone indagate e 35 le misure cautelari emesse dal gip

Leggi