Ore 18.30 del 24 novembre 2014: un uomo è a terra con due colpi di pistola alla schiena

Omicidio di Comeana: il fermato nega di aver sparato. Il presunto complice doveva essere ai domiciliari

Interrogato alla presenza dei suoi difensori, gli avvocati Mattia Alfano e Massimo Nistri, avrebbe confermato di aver partecipato alla lite sfociata poi nel delitto, ma affermando che non sarebbe stato lui a sparare. L’autore degli spari sarebbe stato il suo amico, ancora ricercato. Quanto al movente del delitto, gli investigatori dell’Arma indagano a tutto campo: si spazia dal regolamento di conto a un debito non saldato

Leggi