Smog, respirare nelle città diventa un'impresa

Ozono e polveri sottili, nelle nostre città non si respira

Nelle città europee 1 persona su 4 è costretta a respirare un’aria con una quantità di inquinanti che supera i limiti fissati dall’Unione europea. E 9 persone su 10 sono costrette a respirare un’aria che supera i valori indicati dall’Organizzazione mondiale di sanità. L’Agenzia europea per l’ambiente mette sul banco degli imputati la mobilità urbana. L’inquinamento provoca bronchiti, mal di gola e crisi asmatiche, ma anche malattie cardiovascolari e tumori.

Leggi