Carabinieri in carcere a Piacenza: 75 mila intercettazioni. «Abbiamo fatto una piramide: noi siamo irraggiungibili»

Dalle 75mila conversazioni telefoniche, ambientali, messaggi che i carabinieri coinvolti nell’indagine della Guardia di Finanza di Piacenza e coordinata dalla procura, finiti agli atti, emergono particolari che raccontano il loro modo di operare: come un’associazione a delinquere, per usare una delle loro auto-definizioni. Uno dei carabinieri arrestati, in una conversazione captata in auto, ha parlato del concetto di piramide, utilizzata per i loro affari

Leggi