La tragedia di Prato, Kyenge: «Cinesi lavoratori invisibili»

Nella tragedia che si è consumata a Prato possiamo parlare di persone ridotte in schiavitù, al limite della dignità umana. Così il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge convinta che servano «controlli approfonditi sin dal momento dell’apertura di queste fabbriche. La prima provincia per irregolarità è Napoli, Prato è al decimo posto, sottolinea il ministro del Lavoro Enrico Giovannini.

Leggi