Fiorentina: bel punto con l’Inter a San Siro (1-1). Ma Ikonè sbaglia il gol-vittoria al 93′. Grande Terracciano. Pagelle

Ikonè si mangia l’oocasione della vita al terzo di recupero: solo davanti ad Handanovic si fa respingere il pallone che avrebbe potuto dare la vittoria alla Fiorentina contro l’Inter a San Siro. Cioè a una Fiorentina protagonista di una grande partita che avrebbe anche meritato il successo prestigioso e buono anche per la classifica. Di Torreira il gol viola

Leggi

Fiorentina beffata a San Siro: l’Inter vince 4-3. Non basta un Ribery stellare. Pagelle

Viola subito in vantaggio con Kuamè, ragiunti nel finale del primo tempo da Lautaro Martinez. Poi l’autorete di Ceccherini. Ma Ribery ribalta il risultato facendosegnare prima Castrovilli poi Chiesa. Gli errori sotto port di Kouamè e Vlahovic risultano decisivi e i cambi sbagliati di Iachini permettono all’Inter di trovare il 3-3 con Lukaku e di vincere con D’Ambrosio

Leggi

Fiorentina a San Siro contro l’Inter (sabato, 20,45, diretta Dzn) in veste di pirata. Ciclone Amrabat. Formazioni

Debutta Sofian Amrabat, l’acquisto più importante. Ma soprattutto, nella Fiorentina che scenderà in campo a San Siro contro l’Inter (sabato, ore 20,45, diretta su Dzn), ci sarà quella determinazione che da tempo le mancava. A metà campo, oltre a Chiesa (che Iachini ha visto bello carico in allenamento e dal quale mi aspetto un partitone) e Biraghi esterni, cisarà l’esordio in viola del citato Amrabat

Leggi

Inter-Bayer Leverkusen (lunedì, ore 21, diretta su Tv8): Conte ci crede. Fomazioni

L’Inter vuole la semifinale di Europa League: o meglio, vuole vincere la Coppa. Antonio Conte scommette su se stesso: «Sicuramente bisogna essere positivi – ha dichiarato Conte nella conferenza della vigilia – lavoriamo duramente ogni giorno per l’obiettivo massimo. Da lì ad arrivare in fondo ce ne passa, però. Non dovremo avere recriminazioni, dobbiamo dare tutto»

Leggi

Champions: Inter beffata nel finale a Barcellona (2-1). Il Napoli fa pari a Genk (0-0)

L’Inter ci crede per un tempo intero o poco più, grazie al gol di vantaggio segnato da Lautaro Martinez dopo appena 120 secondo di gioco. Ma la doppietta di Suarez nella ripresa è un brusco risveglio per i nerazzurri. La squadra di Conte esce dal Camp Nou sconfitta, però ha il merito di aver giocato a viso aperto, cercando il raddoppio in più occasioni. Gli errori sotto porta, però, contro una squadra come il Barcellona, alla fine, si pagano

Leggi