Spionaggio per la Russia: Biot non risponde al giudice. E resta in carcere

Non ha risposto al giudice che lo ha interrogato, e quindi resterà in carcere, Walter Biot, il militare arrestato ieri per l’accusa di spionaggio. Lo ha deciso il gip di Roma, Antonella Minunni, che ha sciolto la riserva al termine dell’udienza di convalida. Sono Alexey Nemudrov, addetto navale e aeronautico dell’ambasciata russa a Roma, e Dmitri Ostroukhov, impiegato nello stesso ufficio della sede diplomatica, i due funzionari russi espulsi dall’Italia

Leggi