Cospito: cortei a Roma e Milano. Lancio di sassi e fumogeni. Meloni: “Nessun presupposto per le dimissioni di Delmastro”

Manifestazione con lancio di sassi e fumogeni davanti al carcere di Opera, a Milano, e manifestazione non autirizzata a Roma. Anarchici ancira in piazza per Cospito. “Il carcere uccide” e “Lo Stato tortura”. Sono queste le scritte che si leggono su alcuni degli striscioni esposti davanti ai cancelli dei giardini di piazza Vittorio a Roma, dove si sta svolgendo un sit-in in solidarietà all’anarchico abruzzese Alfredo Cospito, che è detenuto al 41 bis e in sciopero della fame contro il regime del carcere duro

Leggi

Cospito e manifesti con le facce dei politici: Giorgia Meloni chiede “senso di responsabilità”. Sotto scorta Donzelli e Delmastro

Ilaria Cucchi, parlamentare Dem, è stata in carcere a trovare Alfredo Cospito e ha definito la sua situazione “molto grave”. Mentre sui muri dell’Università “La Sapienza”, così come in altre facoltà, a Roma, sono stati affissi manifesti che indicano gli ‘assassini di Alfredo Cospito’. Sotto la scritta ‘Chi sono gli assassini di Alfredo Cospito’ campeggiano tra gli altri, le facce di Mattarella, Cartabia, Nordio, Meloni.  di alcuni rappresentanti delle istituzioni. L’appello della Meloni

Leggi

Autonomia: parte il treno con il sì in Cdm. Meloni: “Unirà l’Italia”. Le opposizioni: “No, la spaccherà”

Giorgia Meloni e Calderoli sostengono che “l’autonomia differenziata”, approvata dal Consiglio dei ministri, unirà l’Italia. L’oppposizione è invece convionta che la spaccherà. In ogni caso, la bozza di Roberto Calderoli, trasformata in un disegno di legge limato e corretto a lungo nelle ultime ore, è stato approvato dal Consiglio dei ministri. All’unanimità e fra gli applausi, raccontano i presenti. E segna il primo round vinto dalla Lega, che riprende le fila del sogno che fu di Umberto Bossi

Leggi

Attentati contro diplomatici italiani, Meloni e Tajani: “Fare luce”. La pista anarchica per Cospito

La presidente del consiglio, Giorgia Meloni, ha dichiarato: “Ho fatto pervenire la mia solidarietà e quella del Governo italiano al Primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Berlino, Luigi Estero, per l’attentato che ha provocato l’incendio della sua automobile nella Capitale tedesca. A questo episodio si aggiunge la violazione del nostro Consolato Generale a Barcellona con atti di vandalismo. Il Governo segue con preoccupazione e attenzione questi nuovi casi di violenza nei confronti dei nostri funzionari e delle nostre rappresentanze diplomatiche”

Leggi