Guerra nei 5 Stelle, ultimatum a Di Maio: “Dentro o fuori”. Lui ribatte: “L’Italia deve stare con l’Onu”. E Grillo sbarca a Roma

ROMA – Dopo la filippica di Marco Travaglio sul Fatto, qualche giorno fa, ora sono i vice di Giuseppe Conte a sparare su Luigi Di Maio. Con toni perentori: dentro o fuori. Sembra una domanda ma suona quasi come un ultimatum, l’accusa che i vertici (‘contiani’) del Movimento 5 stelle lanciano a Di Maio a due giorni dalle critiche post elettorali dell’ex capo politico. Intanto Grillo annuncia l’arrivo a Roma. Per fare che?

Leggi

Riforma della giustizia: la Cartabia respinge gli attacchi di magistrati e 5 Stelle. Via d’uscita dallo stallo

Lo stallo rischia di bloccare la riforma della giustizia. Ma un’idea per procedere c’è: sarebbe quell di far entrare a regime la nuova prescrizione dal primo gennaio 2025 e intanto stabilire che l’appello possa durare tre anni e la Cassazione un anno e mezzo o due. Altra ipotesi è far scattare il computo della prescrizione non dal deposito delle motivazioni di primo grado ma da quando si presenta l’impugnazione. E c’è chi ipotizza un’estensione dei reati cui si applica l’appello di tre anni

Leggi

Movimento 5 Stelle: lo statuto di Conte dopo «il patto della sogliola» con Grillo

Ecco il nuovo statuto, o manifesto, del Movimento 5 Stelle, presentato dall’ex premier Giuseppe Conte. E’ lo stastuto nato dopo «il patto della sogliola» con Grillo, nel ristorante vicino alla villa di Marina di Bibbona. L’assemblea degli iscritti M5S voterà dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 2 e 3 agosto in prima convocazione e dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 5 e 6 agosto in seconda convocazione sulla proposta di modifica dello Statuto

Leggi

Conte: ultima mediazione. Ma nemmeno la cena con Di Maio e Fico convince Grillo

C’è un tentativo in extremis per salvare il Movimento 5 Stelle dalla frantumazione. Lo stanno portando avanti i due esponenti istituzionali di un movimento ormai quasi a pezzi, ossia Luigi Di Maio e Roberto Fico. Che hanno raggiunto Beppe Grillo nella casa al mare di Marina di Bibbona. La cena ha fruttato sette giorni di tregua per un tentativo di scongiurare l’implosione grillina trattando con Giuseppe Conte

Leggi

M5S, Grillo ruggisce a Crimi: «Autorizza Rousseau al trattamento dati o avrai conseguenze»

Dopo l’attacco a Conte, deleggitimato di fatto a guidare il M5S, Grillo ha inviato un diktat a Vito Crimi, attuale reggente del Movimento: «Ti invito ad autorizzare, entro e non oltre le prossime 24 ore, la Piattaforma Rousseau al trattamento dei dati, come espressamente consentito dal provvedimento del garante della privacy e come rientrante nei poteri del titolare del trattamento. Nel caso, invece, in cui decidessi di utilizzare subito la nuova piattaforma, sarai ritenuto responsabile»

Leggi

Conte come Cenerentola: ha visto svanire la carrozza per tornare a Palazzo Chigi

Avrebbe potuto essere una giornata trionfale, quella di ieri, 29 giugno 2021, festa di San Pietro e Paolo, per Marco Travaglio, pirotecnico direttore del Fatto Quotidiano: cominciata con l’elezione del professor Tomaso Montanari, suo collaboratore prediletto, a Rettore dell’Università per stranieri di Siena. E avrebbe raggiunto lo zenith, la giornata di Travaglio, se Beppe Grillo non avesse, in maniera perentoria, licenziato Giuseppe Conte

Leggi