Zingaretti: dimissioni irrevocabili da segretario Pd. E le Sardine vanno al Nazareno: per avere un ruolo

Dimissioni irrevocabili. Nicola Zingaretti non farà nessun passo indietro rispetto alla decisione di dimettersi da segretario del Pd. E ha inviato  oggi pomeriggio, 5 marzo, la lettera di dimissioni da segretario nazionale del Partito Democratico alla Presidente del partito Valentina Cuppi cui, spetterà la gestione ordinaria del Partito fino all’Assemblea nazionale del 13 e 14 marzo

Leggi

Governo: Salvini e Zingaretti, vertice alla Camera per aiutare Draghi. Sottosegretari: ecco i primi nomi

Nicola Zingaretti e Matteo Salvini si sono incontrati per sminare la strada al presidente del consiglio. Si prova infatti a comporre il rebus dei sottosegretari – c’è l’ipotesi di farli giurare venerdì – trovando una soluzione che riduca tensioni e malcontenti, riequilibrando le deleghe tra partiti. Che invocano un metodo di coordinamento tra i ministri e con le segreterie e i gruppi, archiviando la stagione dei capidelegazione

Leggi

Governo: ipotesi rimpasto (con Renzi e Zingaretti vicepremier). Cabina di regìa sul Recovery Plan

Giuseppe Conte scuote la testa, ma ormai nel governo si parla di rimpasto pilotato. Un cambio di squadra che dia slancio al governo ma non precipiti tutti in una crisi dagli esiti insondabili. Con un passo avanti, cioè un coinvolgimento più diretto, dei leader dei partiti di maggioranza. Ecco il progetto accarezzato da mesi da Matteo Renzi, con una parte maggioritaria del Pd e un pezzo di M5s. Recovery: dopo le tensioni legate a un’ipotesi di cabina di regia a Palazzo Chigi, si profila una testa politica a tre (Conte-Gualtieri-Patuanelli)

Leggi

Coronavirus: positivo il governatore del Piemonte, Cirio. Era alla riunione con Zingaretti

In diretta su Fb ,il presidente del Piemonte spiega la positività, raccontando che mercoledì scorso è stato a Roma ad un incontro a Palazzo Chigi con il premier, molti rappresentanti del governo e una delegazione delle Regioni d’Italia e ieri, sabato 8 marzo, dopo aver saputo che il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, era risultato positivo ha deciso di sottoporsi al test il cui risultato gli è arrivato la tarda serata

Leggi

Prescrizione: Conte e Bonafede frenano. Niente strappo con Renzi. Ma Zingaretti attacca

Sulla prescrizione il premier Giuseppe Conte e il ministro Alfonso Bonafede frenano e rinunciano a inserire nel decreto Milleproroghe un emendamento su cui porre la fiducia: arriverà un disegno di legge del governo o una proposta parlamentare. Si evita per ora uno scontro con Iv dall’esito del tutto incerto. Conte viene descritto molto seccato per le minacce renziane

Leggi