Donna scomparsa nel grossetano, fermato: «Non so perché ci sia sangue»

Non so come il sangue sia finito su quel pianale. Non ho mai fatto del male alla signora. Sono le parole di Antonino Bilella, riportate da uno dei suoi legali, il custode accusato di aver ucciso Francesca Benetti a Villa Adua di Potassa di Gavorrano e nascosto il cadavere. Ieri i primi risultati del Ris dei carabinieri hanno confermato che le tracce di sangue sul pianale della Fiat Punto di Bilella sono della Benetti.

Leggi