Assaltarono portavalori, nel commando tre assassini

Tre dei sette arrestati dalla polizia per l’assalto con armi a un furgone portavalori a Firenze hanno precedenti per omicidio. I tre alzavano il livello di pericolosità del commando armato che agì il 22 marzo scorso nella zona industriale di Capalle (Firenze). Soggetto di spicco, un affiliato alla Stidda, la mafia di Gela, condannato per duplice omicidio e tentato omicidio, Raimondo Giuseppe Romano detenuto a Sollicciano dal ‘92 e che al momento della rapina si trovava in semilibertà.

Leggi

Roberta Ragusa: il nuovo testimone è un vigile del fuoco

I carabinieri lo hanno sentito spesso, in questi giorni, per cercare riscontri su quello che dice di aver visto la notte della scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano. Il nuovo testimone è un vigile del fuoco. Si vuole capire soprattutto perché per 20 mesi è rimasto nell’ombra, confidando solo a qualche amico ciò che aveva visto.

Leggi

Caso Ragusa, georadar per cercare il corpo di Roberta

Saranno disponibili solo nei prossimi giorni le immagini registrate dal georadar che ieri ha ispezionato un terreno di proprietà della famiglia Logli, a poche decine di metri dalla loro abitazione di Gello di San Giuliano Terme nel pisano, da dove la notte tra il 13 e il 14 gennaio scomparve Roberta Ragusa, moglie di Antonio Logli, unico indagato da oltre un anno per l’omicidio della moglie e occultamento di cadavere. Indagati anche il padre di Logli e la sua attuale compagna.

Leggi