Covid: green pass obbligatorio da venerdì. E il governo decide su scuola e lavoro

Sono già per le vacanze d’agosto, gli italiani: con il green pass a portata di mano, oltre al costume da bagno. Da venerdì 6, il certificato verde sarà obbligatorio per tante cose, compresa la libertà di sedersi al ristorante. O quella di consumare cappiccino e brioche al tavolo del bar. E ancora: entrare al cinema, in palestra, alle terme Ma c’è naturalmente di più: il governo sta pensando a scelte fondamentali in vista dell’avvio dell’anno scolastico e anche della ripartura delle fabbriche e degli uffici, a settembre

Leggi

Green pass: app VerificaC19 è la grande sorella spiona. Controllerà se possiamo andare al ristorante

Non un grande fratello, ma una sorella occhiuta: l’app VerificaC19, controllerà se avremo il Green pass nel momento di varcare la soglia del teatro, della palestra o, semplicemente, quella del bar per prendere un cappuccino al tavolo. L’App legge il QR Code, ne estrae le informazioni e procede con il controllo di autenticità tramite la verifica della firma digitale e poi mostra graficamente al verificatore l’effettiva autenticità e validità della Certificazione nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell’intestatario

Leggi

Covid: tutte le misure decise dal governo. Sconto sui tamponi. Appello di Draghi: «Vaccinatevi. Il green pass non è un arbitrio»

Il Green pass diventerà obbligatorio dal 6 agosto per entrare nei ristoranti al chiuso e consumare al tavolo anche nei bar. Certificazione verde anche per palestre e teatri, cinema e manifestazioni sportive e culturali, per prendere parte ai concorsi. E’ la novità che arriva per fronteggiare la variante Delta e provare a frenare la risalita dei contagi

Leggi

Coprifuoco e riaperture: pressing su Draghi. Che prende tempo

Coprifuoco, parametri per ridefinire i colori delle Regioni, aperture dei settori più penalizzati come ristoranti al chiuso e palestre. Nel governo c’è aria di bagarre: o di sfida fra le posizioni del centrodestra e quelle dell’asse Pd-Leu, con il Movimento 5 Stelle che, come gli capita spesso, ondeggia un po’ di qua e un po’ di là. Il risultato è che non è ancora stata fissata la cabina di regia politica

Leggi

Covid, Gelmini: «Per matrimoni e palestre presto la data della ripresa. E green pass semplice»

Il ministro Gelimini: «Moltissimi futuri sposi e operatori del wedding mi hanno scritto e io li rassicuro: il Governo ci sta lavorando e sulla base dell’andamento dei contagi presto daremo una data per la ripresa perchè i matrimoni vanno programmati per tempo. E lo stesso vale per lo sport. Già in settimana ci saranno cabine di regia con il Cts per dare date a questi settori»

Leggi

Bozza decreto: ristoranti, pranzi al chiuso da giugno. Green pass per spostarsi. Coprifuoco dalle 22

Conferma del coprifuoco dalle 22, ritorno delle zone gialle, certificazione verde per gli spostamenti tra le Regioni e le misure scaglionate per le riaperture a partire dal 26 aprile. Il tutto in vigore fino al 31 luglio 2021, data per la quale dovrebbe essere disposta la proroga dello stato d’emergenza. Dal 15 maggio aperte piscine all’aperto. Ristoranti aperti a pranzo, anche al chiuso, da giugno. Dalla stessa data aperte le palestre

Leggi

Draghi: «Ristoranti aperti la sera, ma all’aperto. Aiuti a chi ha perso tutto. E faremo debito buono»

Nelle parole che Mario Draghi ha pronunciato durante l’attesa conferenza stampa, le notizie che gran parte d’Italia aspettava con ansia: dal 26 aprile torneranno le zone gialle, con un giallo rafforzato, che però significa riapertura delle scuole, in presenza, nelle zone gialle e arancioni; riapertura delle attività di ristorazione, sport e spettacolo. Def e aiuti a chi ha perso tutto. Alitalia e Stellantis. Pass per spostamenti fra Regioni

Leggi

Covid, ristoranti, bar, cinema, palestre: le proposte delle Regioni per riaprire

Negli esercizi di ristorazione che prevedono posti a sedere non si consuma al banco dopo le 14.00. Nei locali al chiuso vanno rispettati i due metri di distanza, all’aperto si riduce a un metro: in entrambi i casi va tenuta la mascherina quando non si è seduti. Tra le altre misure, la consultazione online del menu, il contingentamento degli ingressi in modo che la capienza del locale assicuri il mantenimento di almeno due metri di distanza

Leggi