Morte di Luana d’Orazio: quadro elettrico manomesso per far funzionare l’orditoio

Sarebbe stato manomesso il quadro elettrico: questo avrebbe consentito il funzionamento dei due orditoi al centro della perizia richiesta dalla Procura di Prato che sta indagando sulla dinamica dell’infortunio mortale di Luana D’Orazio, la ragazza di 22 anni, madre di un bimbo di 5 anni, risucchiata il 3 maggio scorso dal macchinario al quale lavorava in una ditta tessile di Oste di Montemurlo

Leggi