Riforma della giustizia: la Cartabia respinge gli attacchi di magistrati e 5 Stelle. Via d’uscita dallo stallo

Lo stallo rischia di bloccare la riforma della giustizia. Ma un’idea per procedere c’è: sarebbe quell di far entrare a regime la nuova prescrizione dal primo gennaio 2025 e intanto stabilire che l’appello possa durare tre anni e la Cassazione un anno e mezzo o due. Altra ipotesi è far scattare il computo della prescrizione non dal deposito delle motivazioni di primo grado ma da quando si presenta l’impugnazione. E c’è chi ipotizza un’estensione dei reati cui si applica l’appello di tre anni

Leggi

Governo: scontro sulla riforma della giustizia. Cdm comincia e viene sospeso

E’ stata sospesa quasi subito la riunione del Consiglio dei ministri. A quanto si apprende, il Cdm è iniziato perché c’era la necessità di impugnare alcune leggi regionali con urgenza ed è dunque stata deliberata l’impugnativa per dare mandato all’avvocatura dello Stato. La sospensione sembra invece legata alla necessità di sciogliere i nodi esistenti sulla riforma della giustizia

Leggi