Governo: ecco viceministri e sottosegretari. Franco Gabrielli ai servizi segreti. Moles all’Editoria

Ci sono con ferme e sorprese. Franco Gabrielli, capo della polizia, assume la delega ai servizi segreti. Teresa Bellanova di Italia Viva rientra nel governo, destinata ai trasporti. A sopresa, informazione ed editoria sono andati a Giuseppe Moles di Forza Italia. Ecco la lista completa le donne sono 19 e gli uomini 20. Sarà successivamente assegnato il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega allo sport.

Leggi

Sottosegretari: la lista sul tavolo di Draghi. Le indicazioni dei partiti. Editoria: Martella verso la conferma

Dal governo fanno notare che molto dipende dai partiti, perché se i ministri li ha scelti Draghi, a loro sono state chieste rose di nomi per completare la squadra di governo. Con l’invito a indicare molte donne, fino garantire una presenza del 60%. E qui iniziano i problemi, perché se un partito come il Pd, dopo la bufera interna, dovrebbe indicare cinque donne su sette, in altre liste la quota non sarebbe rispettata. I nomi

Leggi

Governo Draghi: golden share, partiti in guerra. Salvini: «Al Senato Centrodestra è maggioranza. Superati Pd-M5S-Leu»

Quindici senatori espulsi dal Moimento Cinque Stelle, ed ecco che Matteo Salkvini rivendica la maggioranza al Centrodestra di Palazzo Madama: 118 senatori (Lega, Fi, Cambiamo) contro i 116 del Centrosinistra (Pd, M5S e Leu). Tutto questo pesa sul governo Draghi, che deve destreggiarsi non con una ma con più maggioranze. Ovviamente di orientamento diverso. E quei numeri vengono fati valere, da subito, nella partita per la nomina dei sottosegretari

Leggi

Governo Draghi: esordio in Parlamento con Covid e Recovery. E nasce la squadra dei sottosegretari

Mario Draghi esordisce oggi in Parlamento per il voto di fiducia. Con un intervento che non durerà oltre venti minuti e che punterà sulle due grandi emergenze: sconfiggere il Covid e la crisi economica fatta esplodere dal virus. E naturalmente punterà sul Recovery Plan, con la sua forte impronta ambientalista e le tre grandi riforme da mettere in campo: fisco, digitale, giustizia civile. La squadra dei sottosegretari. Quote rosa nel Pd

Leggi

Governo: Salvini e Zingaretti, vertice alla Camera per aiutare Draghi. Sottosegretari: ecco i primi nomi

Nicola Zingaretti e Matteo Salvini si sono incontrati per sminare la strada al presidente del consiglio. Si prova infatti a comporre il rebus dei sottosegretari – c’è l’ipotesi di farli giurare venerdì – trovando una soluzione che riduca tensioni e malcontenti, riequilibrando le deleghe tra partiti. Che invocano un metodo di coordinamento tra i ministri e con le segreterie e i gruppi, archiviando la stagione dei capidelegazione

Leggi

Governo Draghi: i posti di sottosegretario nel mirino dei partiti. Crimi vuole l’Editoria

Si annunciano momenti difficili per i giornalisti: Vito Crimi, capo politico dei 5 Stelle, vorrebbe la poltrona di sottosegretario all’Editoria. Crimi preme per avere l’Editoria, poltrona capace di offrire molta visibilità, anche per cercare di placare, con una delega pesante, i mal di pancia del Movimento. Che è in subbuglio, con una pattuglia di parlamentari pronti a non votare la fiducia. Per Draghi, nel giorno del giuramento, gli auguri dei leader stranieri e in particolare dalle istituzioni e delle cancellerie europee: lavoriamo per un’Europa più forte, hanno detto Angela Merkel ed Emmanuel Macron

Leggi

Governo Draghi: squadra con tecnici e politici. Vaccini e lavoro cuore del programma

La squadra di governo di Mario Draghi ha cominciato a prendere forma, ieri, domenica 7 febbraio, nella quiete della sua casa di campagna di Città della Pieve. Sarebbe una compagine un po’ tecnica e un po’ politica, frutto della sua iniziativa, senza trattativa con i partiti. Tecnici i ministri, politici i sottosegretari per avere fili diretti con i gruppi parlamentari. Fuori dal gioco i leader, perchè potrebbe essere imbarazzante mettere Salvini al fianco di Zingaretti. E non entrerà nel governo l’ex premier, Giuseppe Conte

Leggi

Nardella al Pd: «Assurdo un governo senza toscani. Vendetta contro Renzi? Ditelo»

Nardella: «Se questa esautorazione è una vendetta contro la vecchia maggioranza del partito o contro Renzi lo si dica con chiarezza altrimenti sia dia una spiegazione seria e politica di questa decisione. Ho sostenuto questo progetto di governo e continuerò a farlo ma mentirei se dicessi che non sono profondamente deluso e costernato». Las protesta del coordinatore regionale Dem, Lorenzo Becattini

Leggi