Strage di Viareggio: il legale di parte civile, “se treno a 60 km/h non sarebbe successo”. Regione Toscana: “Moretti ed Elia paghino”

FIRENZE – Nella nuova udienza del processo sulla strage di Viareggio, il legale di parte civile, avvocato Gabriele Dalle Luche, è stato netto: “Se il treno merci della strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009 avesse transitato tra le case a una velocità di 60 km/h, c’è il dato incontrovertibile che tale velocità sarebbe stata misura efficace e non sarebbe successo nulla”

Leggi

Strage di Viareggio, appello bis: pg chiede condanne fino a 8 anni

Il procuratore generale, Sergio Affronte, ha illustrato le prime richieste di condanna nel processo di appello bis per la strage di Viareggio. In particolare ha chiesto condanne da 3 anni e 6 mesi fino a 8 anni e 2 mesi per 10 tra manager italiani e dirigenti delle società tedesche e austriache del trasporto ferroviario coinolvti nel processo. La loro pena è stata ricalcolata dalla procura generale scorporando la parte relativa all’accusa di omicidio colposo plurimo, dichiarata prescritta con sentenza della Cassazione

Leggi

Strage di Viareggio: processo d’appello bis il 7 marzo. Fra gli imputati anche Mauro Moretti

E’ stato fissato per il 7 marzo 2022 la prima udienza del processo di appello bis per la Strage di Viareggio, il disastro ferroviario del 29 giugno 2009 in cui morirono 32 persone e ci furono ingenti danni materiali per le esplosioni e gli incendi dovuti al deragliamento di un treno merci con gas gpl. Il nuovo processo. la cui data è stata fissata dalla Corte d’Appello di Firenze, nasce da rinvio stabilito dalla Cassazione per 16 imputati fra cui vertici delle Ferrovie come, tra gli altri, Mauro Moretti, Michele Mario Elia, Vincenzo Soprano, Mario Castaldo

Leggi