Coronavirus: arriva il decreto chiudi tutto. Italia più in quarantena. Ma anche più in coda e a rischio

In arrivo il divieto di andare a correre nei parchi e anche sui marciapiedi; non mancherà una nuova e decisiva riduzione ai trasporti pubblici; si verificherà un’altra spinta alle aziende per indurle a ricorrere al telelavoro; i negozi di alimentari e i supermercati dovranno ridurre l’orario di apertura. Con la conseguenza di avere code ancora più lunghe nelle finestre di apertura

Leggi

Regione e coronavirus: in prima fila protezione civile, sanità, informazione. Per gli altri telelavoro

Nessuna attività regionale viene sospesa, ma sono state individuate una serie di funzioni essenziali – tra queste, ad esempio, la protezione civile, le altre funzioni regionali coinvolte nella gestione dell’emergenza sanitaria e l’attività di informazione – la cui operatività sarà assicurata da un presidio di dipendenti che lavoreranno negli uffici e da altri che utilizzeranno il telelavoro

Leggi