Tunisia: una donna premier. Prima volta in un Paese arabo. L’opposizione: solo fumo

Najla Bouden è stata incaricata di formare un nuovo governo in Tunisia. E’ una novità assoluta nel mondo arabo. Ad oltre due mesi da quello che l’opposizione bolla come il golpe del 25 luglio scorso – quando il presidente Saied destituì il premier Hichem Mechichi e sospese i lavori del Parlamento per poi rafforzare ulteriormente le sue di prerogative – è stato affidato ad un’accademica il compito di ridare un esecutivo al Paese nel più breve tempo possibile

Leggi