Covid: l’Italia torna tutta gialla. Cambiano i parametri. Coprifuoco posticipato dal 24 maggio

Secondo il comitato tecnico scientifico, le restrizioni e le chiusure delle settimane scorse e con l’avanzamento della campagna vaccinale, la situazione sta nettamente migliorando. Un terzo degli italiani ha avuto almeno una dose. I dati settimanali che saranno validati dalla cabina di regia nelle prossime ore confermano dunque il progressivo anche se lento miglioramento della situazione epidemiologica, con l’Rt a livello nazionale che rimane stabile (tra 0.8 e 0.9) e un calo in tutte le regioni dell’incidenza e dei ricoveri, sia nelle terapie intensive che nei reparti ordinari

Leggi

Coprifuoco e riaperture: pressing su Draghi. Che prende tempo

Coprifuoco, parametri per ridefinire i colori delle Regioni, aperture dei settori più penalizzati come ristoranti al chiuso e palestre. Nel governo c’è aria di bagarre: o di sfida fra le posizioni del centrodestra e quelle dell’asse Pd-Leu, con il Movimento 5 Stelle che, come gli capita spesso, ondeggia un po’ di qua e un po’ di là. Il risultato è che non è ancora stata fissata la cabina di regia politica

Leggi

Covid: resta il coprifuoco, ma posticipato alle 23. Colori delle Regioni: in base ai letti di terapia intensiva

Cambia il decreto Covid. Resterà il coprifuoco, ma posticipato alle 23. E ancora: i matrimoni ripartiranno a metà giugno, mentre i centri commerciali potranno tornare ad accogliere clienti anche nei fine settimana forse già dal 22 maggio. E non è escluso che si arrivi ad una revisione dei parametri che determinano il cambio di colore delle Regioni: al posto dell’Rt diventerà determinante l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva

Leggi