E' massima allerta

Toscana colpita dal maltempo: tromba d’aria a Marina di Carrara. Allarme a Livorno e Grosseto

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Devastato il ristorante di un hotel sul lungomare, attualmente chiuso, e danneggiati anche alcuni stabilimenti balneari. In particolare la tromba d’aria ha fatto volar via la copertura sulla strada del ristorante dell’albergo, finito in strada. Massima allerta a Livorno e in provincia di Grosseto dove le piogge persistenti stanno provocando l’ingrossamento dei corsi d’acqua

L'operazione della Guardia di Finanza

Firenze: bisca in un bar di Quaracchi. Denunciati otto cinesi e il titolare dell’esercizio

di Redazione - - Cronaca, Top News

Alla vista dei finanzieri, i giocatori cercavano di nascondere il denaro e di allontanarsi velocemente. Sono stati fermati e controllati, e sono stati ritrovati 6.500 euro in contanti e un assegno bancario, sottoposti a sequestro unitamente all’attrezzatura usata per il gioco d’azzardo, tra cui mazzi di carte, fiches e dadi. Indagini sono in corso per accertare la provenienza del denaro

Dalla protezione civile

Maltempo in Toscana: codice arancione fino alle 18 di venerdì 15 novembre

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia, Top News

Il peggioramento delle condizioni meteo inizierà nella notte, venerdì a partire dall’Arcipelago e dalla costa centro-settentrionale con precipitazioni diffuse, anche localmente temporalesche, in estensione tra la notte e la mattina a tutta la Toscana. Dal pomeriggio le precipitazioni tenderanno ad assumere carattere più sparso, risultando più frequenti nelle zone orientali della regione. In tarda serata nuovi rovesci e isolati temporali

L'intervento dei militari

Sansepolcro: picchia la compagna incinta davanti ai carabinieri. Arrestato

di Redazione - - Cronaca, Top News

La donna, una 30enne del posto, si è recata dai militari per raccontare la sua storia fatta di maltrattamenti in famiglia, lesioni e furti delle proprie cose. Il convivente, però, l’ha seguita e colpita ripetutamente spingendola a terra e strappandole il cellulare, forse preoccupato di quello che la donna avrebbe potuto mostrare

L'operazione della Polizia stradale

Autostrada A15: in auto con droga, 15 mila euro e un tirapugni. Arrestato

di Redazione - - Cronaca, Top News

Nella sua abitazione sono state trovate le bilancine di precisione e altro fumo, quasi un etto, che la Stradale ha sequestrato insieme al kit per confezionarla, ai soldi, al tirapugni e alla Panda. L’uomo è stato arrestato e il Tribunale di Massa ha convalidato la misura, disponendo a suo carico l’obbligo di presentarsi ogni giorno presso gli uffici di polizia

Protezione civile pronta a partire

Acqua alta a Venezia: la Toscana si mobilita. Rossi chiama Zaia

di Gilda Giusti - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

«Ho parlato con Luca Zaia – dice il governatore Rossi – che mi conferma la situazione di devastazione a Venezia invasa dall’acqua alta. Mi ha ringraziato per la telefonata. Gli ho detto che siamo pronti con la nostra protezione civile,  che vogliamo aiutare i cittadini di Venezia in ogni modo, che tutta la competenza della Toscana in materia di recupero di opere d’arte è a disposizione»

Le indagini degli agenti della Digos

Inchiesta a Firenze e Siena, 12 indagati: progettavano di far saltare la moschea di Colle Val d’Elsa (Video)

di Redazione - - Cronaca, Top News

Secondo l’accusa avrebbero progettato, salvo poi rinunciare, di far esplodere la moschea di Colle Val d’Elsa (Siena) ipotizzando di far saltare la condotta del gas ma avrebbero desistito temendo di esser scoperti dalla polizia. Così gli indagati dell’inchiesta sull’estremismo di destra della Dda di Firenze. Arrestati anche padre e figlio

Mancano condizioni giuridiche

Ex Ilva, ricorso d’urgenza (ex 700) dei commissari: «ArcelorMittal non può recedere»

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Ricorso con urgenza e cautelare, ex articolo 700, che verrà presentato in settimana in Tribunale a Milano dai legali dei commissari straordinari. Intanto è slittato il deposito, sempre nel palazzo di giustizia milanese, dell’atto con cui la multinazionale chiede il recesso del contratto. Lo scudo penale non è una condizione che consente il recesso del contratto da parte di Arcelor Mittal