Il primo allarme in prefettura e il risarcimento ai danneggiati

Georgofili, io testimone di una ferita

di Paolo Padoin - - Cronaca, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento

La notte dell’attentato ai Georgofili fui svegliato di soprassalto e corsi subito in Prefettura. Dopo i primi soccorsi e tante visite eccellenti, ci dedicammo alla ricostruzione. In quattro mesi fu liquidato il risarcimento dei danni per la maggior parte delle abitazioni e delle attività commerciali.

Il ministro Alfano a Torino dopo l'attacco ai cantieri in Val di Susa

Violenze no-tav

di Paolo Padoin - - Cronaca, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento

Nel mio intervento a commento di quello che ho definito lo scippo di Firenze, quando il governo Monti ha dirottato parte dei fondi destinati alle compensazioni per la Tav in Piemonte, destinandoli alla costruzione dell’Auditorium del capoluogo toscano, ero stato – mio malgrado – facile profeta prevedendo l’intensificazione delle violenze da parte degli estremisti no-tav. Puntualmente l’altra notte il cantiere della Maddalena di Chiomonte è stato attaccato da una ventina di attivisti incappucciati, armati di bottiglie molotov e di bombe carta.

Nonostante le critiche le funzioni dei prefetti sono sempre attuali

Dàgli al prefetto

di Paolo Padoin - - il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento, Politica

Si continua a tentare di dimostrare l’inutilità e i costi della carriera prefettizia per puntare alla sua abolizione. Ma si dimentica che i prefetti garantiscono il rispetto della legalità e la tenuta della coesione sociale nei territori ove operano. Anche facendosi carico di responsabilità che altri non vogliono o non sanno prendersi. Non mancano purtroppo esempi negativi.

Il Cipe taglia i finanziamenti per la Tav ma restano quelli per l'auditorium fiorentino

Lo scippo di Firenze

di Paolo Padoin - - Cronaca, il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento

I quotidiani piemontesi hanno riportato con la massima evidenza la notizia che i soldi (10 milioni di euro), previsti quali parziali compensazioni per la costruzione del TAV in val di Susa, sono stati dirottati a Firenze. Uno scippo in piena regola, sostengono politici e amministratori subalpini

Ricordo di uno statista molto attento al rispetto per le istituzioni

Il potere che non logorò Andreotti

di Paolo Padoin - - il Blog di Paolo Padoin, Lente d'Ingrandimento, Politica

Non ho certo la pretesa di ricordare ufficialmente la figura di Giulio Andreotti deceduto oggi, presidente del Consiglio per 7 volte, ministro in tutti i più importanti dicasteri, senatore a vita. Mi piace sottolineare la sua nota sensibilità verso i rappresentanti delle pubbliche amministrazioni, uno stile di cui oggi si sente la mancanza.