Nell'interesse di Firenze e dello stesso Nardella

Pd, primarie finte. Ma ora serve uno sfidante vero

di Sandro Bennucci - - il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento, Politica

Nel mondo della boxe, per costruire un campione, si usava allungare il record del prescelto mettendogli di fronte pugili meno quotati. Cioè scartine.  Obiettivo: farlo vincere facile. E senza rischi. Più o meno la stessa strategia che Matteo Renzi, e in particolare il Pd fiorentino, hanno messo in pratica per fare di Dario Nardella, unto […]

Segnali dalla Regione che ha indicato il professor Bagnoli per il polo fieristico

Firenze Fiera e Camera di commercio, giochi di poltrone

di Sandro Bennucci - - Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento

Per Firenze Fiera e Camera di commercio arrivano due segnali dalla Regione. Quali? Cominciamo dal polo fieristico. E’ un professore di economia aziendale dell’Università di Firenze, Luca Bagnoli, il nuovo rappresentante della Regione nel consiglio d’amministrazione di Firenze Fiera. Lo ha indicato, appunto, la commissione sviluppo economico del Consiglio regionale. E, molto probabilmente, sarà anche […]

Lo squadrone di governo e il lungo elenco delle emergenze regionali

Ora Firenze e la Toscana tirino per la giacca Renzi & c.

di Sandro Bennucci - - il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento, Politica

Nella veste di capo del governo, un secolo e mezzo fa, Bettino Ricasoli fece ridisegnare (bene o male, gli urbanisti sono ancora divisi…) Firenze dal grande Poggi. Mentre Giovanni Spadolini, arrivato a Palazzo Chigi a metà degli anni Ottanta, riuscì a fare comunque un bel regalo a questa città e alla Toscana promuovendo la nascita […]

Pronta l'offerta di un magnate arabo per la Lucchini

Piombino, dalla Giordania 3 miliardi per l’acciaio

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Lente d'Ingrandimento

Prima di finire sotto il «fuoco amico» di Matteo Renzi e del Pd, Enrico Letta aveva annunciato con entusiasmo il suo ritorno dalla missione nel mondo arabo con accordi per 500 milioni di euro. Tanto di cappello, certo. Ma ora si scopre che, senza enfasi e con la notizia confinata quasi esclusivamente nelle pagine locali, […]