Articoli sul tema ‘unioncamere’

Sono l’8% le imprese che prevedono di cessare l’attività entro fine anno

Crisi Toscana, 2013 difficile per i servizi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Tinte fosche per l'indagine congiunturale sui servizi in Toscana di Unioncamere

Servizi operativi alle imprese e trasporti, magazzinaggio e logistica sono i comparti più colpiti dalla crisi che sta investendo i servizi in Toscana: lo afferma la prima indagine congiunturale condotta dall’Ufficio Studi di Unioncamere, secondo cui le imprese che prevedono di cessare l’attività entro la fine del 2013 sono pari all’8%.

E’ emerso dall’Osservatorio di Unioncamere

Crisi, gli italiani risparmiano due miliardi di spesa alimentare

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca, Economia

Crisi, gli italiani mangiano meno e cucinano in casa

Due mld di risparmi all’anno per la spesa alimentare. Quindi meno merendine e più dolci fatti in casa, meno bevande gassate, meno pasti al ristorante e più prodotti dell’orto. Un italiano su due compra solo l’essenziale, acquista facendo ricorso a promozioni e offerte. E’ emerso dall’ultima riunione dell’Osservatorio di Unioncamere.

Unioncamere, tante formate da giovani ma il costo è un ostacolo

Le Srl da un euro sono 17mila, ma una su due è inattiva

di Redazione - - Economia

Tante aziende aperte da giovani in Toscana in modo semplificato, ma la metà sono inattive

Sono 17.200 le Srl a un euro nate in tutta Italia e piacciono ai giovani. Lo rivela uno studio di Unioncamere Toscana, secondo il quale le norme di semplificazione per lo start-up imprenditoriale rappresentano un’opportunità che coinvolge 47 neo-imprenditori ogni giorno: 33 giovani e 14 over 35. Ma una su due è inattiva.

Figure professionali legate alle attività ricettive e di ristorazione

Lavoro, in Toscana si cercano camerieri e cuochi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Camerieri e cuochi, opportunità di lavoro

Le figure professionali più ricercate dalle aziende toscane sono quelle legate alle attività ricettive e di ristorazione: secondo l’indagine Excelsior curata da Unioncamere e ministero del Lavoro, ai primi posti si collocano camerieri (5.060 assunzioni previste), commessi (3.470), addetti ai servizi di pulizia (2.790), cuochi (2.210). Per il 2013 prevista una perdita di 17.300 posti di lavoro.